Sabato 26 Gennaio 2013

A Bergamo in arrivo 7 magistrati
Resta la piaga dei furti: 15.629

Con la relazione della presidente della Corte d'Appello di Brescia, Grazia Campanato, si è aperta la cerimonia di inaugurazione dell'anno giudiziario del distretto cui fanno parte le province di Bergamo, Mantova, Cremona. La presidente - che proprio lo scorso anno - aveva lanciato l'allarme per l'organico sottodimensionato, stavolta ha espresso una certa soddisfazione per i risultati raggiungi.

Lo scorso anno il rapporto giudice-abitanti era tra i più penalizzati d'Italia (un giudice ogni 83 mila abitanti circa). Ma dopo la riorganizzazione degli uffici giudiziari e gli accorpamenti, Campanato ha affermato che sono stati «recuperati» 13 magistrati, 7 dei quali andranno a Bergamo (5 al Tribunale e 2 in Procura).

Nel corso della cerimonia ha preso la parola anche il procuratore generale Guido Papalia, che ha fra l'altro parlato di Francesco Dettori, procuratore della Repubblica di Bergamo, pur senza citarlo espressamente, in riferimento alla frase pronunciata alcuni giorni dopo l'episodio di violenza occorso a una donna in Borgo Santa Caterina. Parole quelle che esortavano di fatto le donne a non uscire sole la sera e che avevano suscitato reazioni e polemiche.

«La frase del collega - ha detto Papalia - è stata mal interpretata, come efficacemente dimostrata successivamente dal collega stesso. La frase ha sollecitato perplessità giustificate. Ma tutti i magistrati sono convinti che le donne possano e debbano uscire come e quando vogliono».

Furti, un problema sempre più grave
Dalle cifre presentate emerge un dato preoccupante per la Bergamasca. Parliamo dell'aumento esponenziale del numero dei furti: quelli segnalati nei rapporti inviati dai carabinieri delle varie stazioni della nostra provincia sono stati in totale, in un anno, ben 15.629 (dal luglio 2011 al giugno 2012).

A conti fatti quasi 2.300 in più rispetto a quelli segnalati nello stesso periodo dell'anno giudiziario precedente. Nell'ultimo periodo preso in esame gli autori sono stati scoperti il 966 casi (911 nel periodo precedente), testimonianza del fatto che, purtroppo, gli autori di oltre 14.000 furti in Bergamasca l'hanno fatta franca.

Leggi di più su L'Eco di Bergamo del 26 gennaio

e.roncalli

© riproduzione riservata