Domenica 10 Febbraio 2013

Non c'è scampo, neve in arrivo
Ecco le previsioni di due portali

Non lasciamoci ingannare dal sole che ha riscaldato un po' la domenica. La forte perturbazione in arrivo dalla Francia è in rotta di collisione con l'Italia. La neve, annunciata, arriverà. Sulla pianura lombarda e a Bergamo attesi dai 20 ai 30 centimetri fra lunedì e martedì. Ecco come i due principali portali raccontano le previsioni.


3BMeteo.com
Allerta meteo per il Nord Italia che si prepara a ricevere la nevicata più intensa dell'Inverno: lo conferma in una nota il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara. Che spiega: «Una perturbazione atlantica porterà infatti nevicate diffuse sulle regioni settentrionali nella giornata di lunedì, anche copiose ed abbondanti su Liguria, Piemonte, Lombardia, Emilia, Veneto e Friuli Venezia Giulia».

Attesi accumuli fino a 50cm su interne liguri, fino a 20 cm persino a Genova e Savona, oltre 30-40 cm su basso Piemonte, Pavese, fino a 20-30 cm su pianure lombarde, Emilia occidentale, 10-20 cm tra Veneto, Friuli ed Emilia centrale; a Milano accumuli intorno ai 25cm.

La pioggia potrebbe invece prendere il posto della neve su coste adriatiche, Polesine, Ferrarese e Romagna. «Martedì residue nevicate in collina ma a tratti ancora in pianura sui settori centro-occidentali, dove da mercoledì il pericolo diventerà il ghiaccio per nuovo abbassamento delle temperature».

«Il maltempo si estenderà progressivamente anche al Centrosud, con neve inizialmente a quote molto basse sulle regioni centrali - prosegue Ferrara di 3bmeteo.com -. La neve potrebbe infatti interessare al mattino città come Firenze, Perugia, Frosinone, con qualche fiocco non escluso persino su Roma, per poi ritirarsi in Appennino mantenendosi comunque a quote collinari sulla Toscana. Non mancheranno inoltre temporali sui versanti tirrenici e sulla Sardegna. Al Sud il peggioramento sarà più incisivo nella giornata di Martedì, con rovesci, temporali e nuove nevicate in Appennino».

IlMeteo.it
Ciclone “BIG Snow” pronto all'impatto: dai 10 ai 30cm di neve, 12cm di neve anche a Genova, fiocchi a San Remo, neve al mattino a  Firenze, copiosa 15cm su Milano, tutta la Lombardia e forte su gran parte del Veneto fino a 30cm a Vicenza, acqua alta eccezionale a Venezia 145cm

Aria gelida da latitudini artiche sta valicando le Alpi accerchiandole in una morsa sia dalla Porta della Bora che dalla Valle del Rodano. Intense gelate hanno interessato il centronord, mentre il maltempo attanagli da giorni il sud e la Sicilia. Sono già in corso  infatti diffuse nevicate sugli Appennini centromeridionali  e neve forte e copiosa è attesa per tutta la giornata sulla Calabria, la regione più colpita dal questa ondata di maltempo con notevoli accumuli anche a Cosenza.

Ma Antonio Sanò , direttore del portale www.ilmeteo.it, avverte che domenica sera ci sarà un colpo di scena annunciato da giorni. Una forte perturbazione ora ancora sulla Francia è già in rotta di collisione con l'Italia e si sta avvicinando spedita: giungerà tra pochissime  al centro-nord, sconvolgendo letteralmente lo scenario meteorologico e provocando  la formazione del ciclone mediterraneo “Big Snow” accompagnato da forti venti di libeccio e di scirocco sui nostri mari. 

LUNEDI - Big Snow posizionerà il suo gelido occhio sul Golfo di Genova in una configurazione invernale tra le più perturbate per la nostra Penisola. Il tempo peggiorerà notevolmente: neve copiosa è attesa su molte zone del nord, dapprima molto colpite la Lombardia, le Alpi, anche il Piemonte, l'Emilia centrale e occidentale e anche il Bolognese, tutta la  Liguria dove nevicherà sulle città di Genova e Savona a tratti copiosa per via del fenomeno della tramontana scura e nevicherà  anche a San Remo.

Dal pomeriggio-sera anche il Veneto verrà sommerso dalla neve, poi la poggia prenderà il sopravvento a partire dalle coste e dal rodigino per l'arrivo di un caldo scirocco. Nelle prime ore nevicherà  anche sulla Toscana, Firenze si sveglierà bianca, nevicherà sull'Umbria e su molte zone del Lazio, risparmiando la Capitale , ma con fiocchi sui colli. Fitta la nevicata a Perugia. Poi la neve lascerà subito il posto alla pioggia per via dei venti di Libeccio. Temporali violenti colpiranno la Toscana, il Lazio, la Sardegna  e poi la Campania e il resto del sud dalla sera, mentre al nord si ripeterà il fenomeno dell' acqua alta a Venezia attesa eccezionale a mezzanotte fino a 145cm.

Temporali violenti e neve a 400m imperverseranno al centrosud fino a MARTEDI, mentre le nevicate, seppur più deboli continueranno al nordovest e sulle Alpi,mentre sulle pianure del nordest la pioggia avrà il sopravvento per via dei venti miti di scirocco, mentre la neve continuerà sulle Prealpi e sulle Alpi oltre i 200m.

r.clemente

© riproduzione riservata