Lunedì 11 Febbraio 2013

«Basta confusione, solo coerenza»
Bombassei sta con Albertini

Una scelta di coerenza: la condivisione del progetto politico di Mario Monti implica il sostegno anche a Gabriele Albertini, il candidato presidente della Regione sostenuto dal premier. Alberto Bombassei, candidato alla Camera e capolista di «Scelta civica - Con Monti per l'Italia» nella Circoscrizione Lombardia 2, ha espresso domenica la propria posizione riguardo alla polemica sul voto disgiunto in Regione a favore di Ambrosoli per il quale nei giorni scorsi si erano espressi autorevoli esponenti dell'area montiana.

Bombassei, intervenuto alla presentazione dei candidati bergamaschi alla Camera per la lista Monti, ha espresso la sua «sorpresa per la polemica e, un po', anche per la confusione sul voto in Lombardia. Rispetto le idee di ciascuno, ma credo che occorra coerenza nei confronti delle indicazioni date da Monti». L'imprenditore ha chiarito: «Personalmente sostengo Albertini: lo conosco da molto tempo e condividiamo il progetto di Monti. Poi è chiaro che la situazione in Regione è un po' diversa da quella nazionale e magari non ci sono allineamenti e condivisioni totali; ognuno è libero di assumere le sue posizioni; anche chi dice "no" ad Albertini può avere le sue ragioni, che rispetto. Ma, ripeto, credo occorra un po' di rigore».

Dal canto suo Gianmarco Gabrieli, candidato in quinta posizione nella lista Monti, portavoce regionale e presidente provinciale di Italia Futura, ha anticipato che dentro il movimento fondato da Montezemolo «è in corso una riflessione anche sul voto regionale: nei prossimi giorni daremo le nostre indicazioni di voto». Chi, invece, ha già deciso di seguire le indicazioni del premier e sostenere Albertini è Dianora Bardi, candidata in settima posizione: «Voterò in modo convinto Albertini ? ha affermato ?: credo che per coerenza si debbano seguire le indicazioni di Monti. Se si condivide un progetto, se ne condivide percorso e strategia». All'incontro dei candidati erano presenti tutti gli undici bergamaschi in lista: oltre a Bombassei, Gabrieli e Bardi, anche Simona Bonomelli, Monica Rovaris, Riccardo Fogaroli, Camillo Pezzoli, Monica Magri, Bruno Tassi, Francesco Keller, Samuel Carrara. I candidati hanno posto l'accento sui diversi aspetti del programma di «Scelta civica». Quello di Monti, è stato sottolineato, è un progetto credibile e innovativo; è stata richiamata la necessità di un ricambio della classe dirigente e sono stati delineati gli interventi previsti a sostegno della scuola, della cultura e delle imprese. I candidati hanno rimarcato anche l'impegno per un nuovo raccordo tra formazione e mondo del lavoro, per rivalorizzare e rendere più produttiva la pubblica amministrazione e dare spazio alle tante potenzialità del nostro Paese. «Adotteremo misure immediate per rilanciare l'economia e avvieremo una fase di riforme radicali» ha concluso Bombassei.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata