Martedì 26 Febbraio 2013

Berlusconi: «Ora tutti riflettano
Alleanza con il Pd? Pensiamoci»

«Ora tutti riflettano su cosa si può fare di utile per l'Italia; e la riflessione prenderà qualche tempo». Lo dice Silvio Berlusconi martedì mattina 26 febbraio a «La telefonata» di Belpietro su Canale 5. «Qualche risultato positivo si è avuto: non entrano in Parlamento personaggi come Fini, Ingroia e Di Pietro, giustizialisti di cui nessuno sentirà la mancanza».

«Ora bisogna riflettere per il bene dell'Italia. Qualcuno dovrà acconciarsi a fare qualche sacrificio, ma l'Italia non merita di non essere governata». «Non credo sia utile in questa situazione»: così Berlusconi risponde alla domanda se ritenga alle viste un ritorno alle urne.

«Smettiamola con lo spread. Lasciamolo stare». Per il leader del Pdl le elezioni non influenzano i mercati (stamattina lo spread è schizzato subito a 348, prima di abbassarli lievemente, ndr). «No assolutamente. I mercati vanno per la loro strada. Sono indipendenti e anche un pò matti», rileva.

Dopo l'esito delle elezioni è pensabile un accordo con il Pd? «Dobbiamo prenderci tutti del tempo mettendo come punto centrale il bene del paese». Le parole di Berlusconi che dunque, almeno a parola, non boccia un'ipotetica allenza con il suo grande rivale Bersani.

Infine «su Grillo è affluito lo scontento generato dallo spettacolo della politica che negli ultimi mesi è stato il peggiore. C'è stato - spiega - il disgustoso scandalo Fiorito, il negativo spettacolo della Tv con la contrapposizione tra i leader con risse che era difficile guardare. I giornali han fatto la loro parte, "Mandiamo a casa tutti": alla fine non han mandato a casa nessuno ma hanno aiutato la sinistra».

m.sanfilippo

© riproduzione riservata