Martedì 26 Febbraio 2013

Pass disabili a prova di furbetti
Con la foto e non fotocopiabile

Il nuovo pass per disabili è a prova di «furbetti». Difficilmente falsificabile - perché non fotocopiabile come la precedente versione - sarà dotato anche della fotografia del disabile a cui è intestato. A presentarlo martedì 26 febbraio a Palazzo Frizzoni il vicesindaco e assessore alla Mobilità Gianfranco Ceci.

Il nuovo pass si adegua alla normativa nazionale (decreto approvato lo scorso 15 settembre) che prevede un pass riconoscibile su tutto il territorio dell'Unione Europea. La validità del pass è di cinque anni, ma il vecchio pass è ancora valido fino al 15 settembre 2015. Chi però ha necessità di andare all'estero e vuole il nuovo pass, lo può richiedere agli uffici senza problemi.

Il prossimo passo è la sovraimpressione del codice a barre sul pass: «Rientra nel progetto dei pass dotati di codice a barre, come già avviene per i permessi temporanei nelle strutture alberghiere nella Ztl di Città Alta - spiega Ceci -. Nel giro di qualche mese doteremo dello stesso sistema anche i pass per disabili, in modo che per la Polizia Locale sarà molto più veloce la fase di controllo».

m.sanfilippo

© riproduzione riservata