Martedì 26 Febbraio 2013

Grillo: non siamo contro il mondo
Vedremo riforma per riforma

«Noi non siamo contro il mondo. Vedremo riforma per riforma, legge su legge. Se ci sono proposte che rientrano nel nostro programma, le valuteremo»: lo ha dichiarato Beppe Grillo ai giornalisti in attesa fuori dalla sua villa a Sant'Ilario, a Genova.

Sarà Grillo ad andare da Napolitano per le consultazioni. Lo ha detto lui stesso ai cronisti a Genova. «La Costituzione? Non è perfettissima. Cosa dirò a Napolitano? Beh, devo vedere. Sono personaggi che fanno parte della storia. Aspetto che crolli tutto? No, è già crollato tutto».

«Adesso faranno quello che c'era prima, ovvero il Pdl insieme al Pd meno elle. Andranno avanti al massimo un anno. Tenteranno il governissimo. Noi lo impediremo»: lo ha aggiunto Beppe Grillo che, sul tema Tav, non ha nessun dubbio. «Se non ci sono soldi non si fanno le grandi opere. Per chi perderà il lavoro noi proponiamo il reddito di cittadinanza» le parole del leader di M5s.

«Come presidente della Repubblica - sono sempre parole di Grillo - mi piacerebbe Dario Fo. È un premio Nobel con grande lucidità. È un ragazzo, ha capito subito cosa stava succedendo. È una mente aperta e noi abbiamo bisogno di menti aperte».

Infine, una stoccata per Berlusconi («È uno che si è comprato i voti con l'Imu. È una cosa drammatica») e una per Monti («Ha una comunicazione anni '70. Ci ha provato su Facebook e ancora un po' prendeva il posto di Mastella»).

m.sanfilippo

© riproduzione riservata