Giovedì 28 Febbraio 2013

Dopo Osio Sotto anche Cisano
Rubata l'aquila degli alpini

Settimana scorsa a Osio Sotto, questa volta a Cisano Bergamasco. Anche questa volta è stata rubata l'aquila dal cippo degli alpini, inaugurato nel giugno 2010, in occasione  dell'ottantesimo anniversario di fondazione.

«Siamo dispiaciuti e indignati  per questo gesto  che giudichiamo  un oltraggio alla nostra sede  e alla nostra associazione sempre pronta a mettersi al servizio della comunità». Parla Giancarlo Sangalli, capogruppo Ana di Cisano.

Il furto è stato messo a segno nella notte tra martedì 26 febbraio e mercoledì: rubata l'aquila di bronzo che svettava sul cippo. I malviventi  si sono impossessati dell'aquila in bronzo, dal peso di oltre un quintale, che era stata donata da un socio.

Sul posto hanno lasciato un secchiello, la lama di un seghetto e uno scalpello, attrezzature utilizzate per mettere a segno il colpo preparato nei minimi particolari. Evidentemente l'obiettivo dei ladri è quello di fondere  l'aquila e vendere poi il metallo. Sul caso indagano i carabinieri.

Di più su L'Eco di Bergamo del 1° marzo

r.clemente

© riproduzione riservata