Venerdì 01 Marzo 2013

Sparpaglia 70 mila € per fuggire
Lo arresta un agente in bicicletta

Scena da film giovedì  pomeriggio in centro ad Arcene. Un trentenne inseguito dalla polizia locale ha sparpagliato tra la gente banconote per 70 mila euro per creare il caos, dopodiché ha rubato una bici ma è stato bloccato poco più avanti da un agente che, a sua volta, si è fatto prestare una bici da un passante. In manette è finito S. N., 30 anni, di Castel Rozzone: addosso aveva 230 grammi di cocaina.

Giovedì alle 15,20, la polizia locale dei Comuni associati di Brignano, Lurano, Castel Rozzone e Arcene gli ha intimato l'alt sull'ex statale 42, a nord di Arcene.

In sella a uno scooter, si è dileguato verso il centro del paese. La pattuglia l'ha inseguito fino all'altezza dell'incrocio con via Carducci, dove il trentenne ha fermato lo scooter in mezzo alla strada per bloccare la pattuglia degli agenti ed è corso verso il centro a piedi.

Correndo lungo il tratto di strada nel cuore di Arcene, ha cominciato a estrarre decine di banconote di vario taglio e a gettarle alle numerose persone che si trovavano in zona, con l'unico obiettivo di creare il caos alle sue spalle e coprirsi la fuga.

Per fortuna la polizia locale non ha avuto comunque difficoltà a tenerlo sotto controllo: l'agente si è fatto prestare una bici da un passante, mentre gli altri cittadini stavano cercando di capire da dove piovesse tutto quel denaro. Intanto anche il trentenne ha preso una bici, rubandola però a un altro arcenese. Poco più avanti è stato raggiunto e bloccato.

Leggi di più su L'Eco in edicola venerdì 1° marzo

a.ceresoli

© riproduzione riservata