Martedì 02 Aprile 2013

Papa Giovanni XXIII e Paolo VI
Ad aprile un convegno e una mostra

Papa Giovanni XXIII e Paolo VI hanno segnato in modo indelebile la storia della Chiesa e del mondo contemporaneo. Nel 50° anniversario della morte di Papa Roncalli e dell'elezione di Papa Montini, la Fondazione Papa Giovanni XXIII di Bergamo e l'Istituto Paolo VI di Brescia vogliono celebrare questi due grandi Papi, attraverso il convegno internazionale «Giovanni XXIII e Paolo VI. I Papi del Vaticano II», in programma venerdì 12 e sabato 13 aprile presso il Centro Congressi Giovanni XXIII di Bergamo.

L'iniziativa, rivolta a tutti coloro che desiderano approfondire la conoscenza e raccogliere l'eredità dei protagonisti del Concilio Vaticano II, offre l'opportunità di analizzare il rapporto tra questi due Papi e di studiare il contributo personale dato da entrambi al Vaticano II, pensato e vissuto con sensibilità e in periodi storici differenti , ma con il medesimo intento di aggiornare la Chiesa e di rilanciare il suo dialogo con il mondo.

«A illustrare il tema nel corso del convegno – spiega don Ezio Bolis, Direttore della Fondazione Papa Giovanni XXIII – sono state chiamate personalità di grandissima rilevanza ecclesiale e studiosi di fama internazionale, tra i quali il cardinale Walter Kasper che terrà la relazione iniziale e il cardinale Paul Poupard, al quale saranno affidate le conclusioni. L'obiettivo del convegno è analizzare lo stretto rapporto tra questi due Papi e le analogie tra le due figure. Ciascuno, infatti, presenta caratteristiche proprie, ma le loro radici affondano in un terreno comune: entrambi, infatti, hanno avuto un'esperienza diplomatica, sono stati alla guida di grandi Diocesi e le radici da cui traggono la loro esperienza sono quelle del cattolicesimo lombardo tra l'800 e il 900. In occasione del 50° anniversario della morte di Papa Roncalli e dell'elezione di Papa Montini, le istituzioni legate alle due figure hanno voluto rendere omaggio a questi grandi Papi che sono stati protagonisti del Concilio Vaticano II».

Nel corso del convegno si analizzerà l'incidenza dell'ambiente lombardo sulla formazione di Roncalli e Montini, la loro attività diplomatica nel corso della seconda Guerra mondiale, l'eredità di Giovanni XXIII nell'azione conciliare e nel magistero di Paolo IV e l'epistolario tra i due con la presentazione di una nuova edizione del carteggio. Nell'ambito del convegno, inoltre, sarà allestita un'esposizione a cura delle Edizioni Studium e verrà presentata la collezione in bronzo «Habemus Papam» dello scultore bergamasco Luigi Oldani.

La partecipazione è gratuita previa iscrizione sul sito internet www.congresscenter.bg.it e dà diritto a coffee break, posto assegnato in sala, anteprima in tiratura limitata della nuova rivista «Joannes XXIII. Annali della Fondazione Papa Giovanni XXIII». Ai docenti che lo richiedono sarà rilasciato l'attestato di presenza.
Per informazioni [email protected], oppure 035/236435 da lunedì a venerdì, dalle ore 8.30 alle 12.30 e dalle 14 alle 18.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata