Martedì 09 Aprile 2013

Parcheggio ospedale: c'è l'intesa
Ma le tariffe non cambieranno

La proposta è sottoscritta: lunedì 8 aprile la Provincia ha incontrato l'Azienda ospedaliera per attivare le procedure per il «passaggio di mano» del parcheggio del nuovo ospedale alla Trucca, presenti anche i gestori dell'area di sosta, la società Bhp, Bergamo hospital parking.

«I rispettivi legali delle due parti si sono confrontati per la fattibilità dell'operazione. Ora invieremo richiesta per la convocazione del Collegio di vigilanza della Regione per la modifica all'Accordo di programma che assegnava alla Provincia il diritto di superficie del terreni - ha spiegato il presidente di Via Tasso, Ettore Pirovano -. Come era stato anticipato, il nostro diritto di superficie passerà quindi all'Azienda ospedaliera che è titolare dei terreni. In questo modo non ci sarà più triangolazione tra i soggetti interessati al parcheggio: sarà l'ospedale a confrontarsi direttamente con la società che ha costruito in project financing la struttura e che la gestisce».

Non sarà un procedimento di poche settimane e comunque, poiché il parcheggio è stato realizzato in project financing, con un Piano economico finanziario (Pef) da rispettare - finanziamenti per quasi 20 milioni di euro, gestione affidata alla Bhp per 30 anni, poi la titolarità del parcheggio passerà, a modifica effettuata direttamente all'Azienda ospedaliera, mentre nel progetto originario andava alla Provincia che ne aveva il diritto di superficie per 50 anni - calcolato anche sugli ammortamenti dei costi, nulla cambierà sulle tariffe (1,20 euro all'ora per le prime 6 ore, poi a scalare, ma il pagamento non prevede frazionamenti sui minuti).

Non cambierà neppure il contributo che l'Azienda ospedaliera, da Pef in atto e da Accordo di programma, versa alla società di gestione per i 1.200 posti riservati ai suoi dipendenti: circa 700 mila euro l'anno.

Leggi di più su L'Eco di martedì 9 aprile

m.sanfilippo

© riproduzione riservata