Lunedì 15 Aprile 2013

Dopo litigio appicca un incendio
Due auto distrutte, danni ingenti

Ha litigato con un parente, è andato nel garage e ha dato fuoco alla sua auto. L'uomo, un trentacinquenne di Locatello già in cura per problemi psichici, si è fatto poi ricoverare in ospedale. Tutto è successo domenica pomeriggio a Locatello, frazione Botta, in una villetta in cui tutta la famiglia abita in diversi appartamenti.

Dopo pranzo, per motivi ancora da accertare, il trentacinquenne ha cominciato a litigare con un parente. L'uomo soffre da tempo di problemi psichici e, probabilmente, non aveva preso le medicine. Per questo, dopo la discussione, si è vendicato dando fuoco all'auto del parente.

Verso le 12,30 si è recato in una palazzina in ristrutturazione in via IV Novembre, dove nel garage il parente parcheggia la sua auto e tiene un deposito di legna e vernici. Nel box parcheggia l'auto anche una vicina, che ha dato per prima l'allarme ai vigili del fuoco.

L'incendio si è rapidamente esteso all'auto della vicina e alla legna accatastata, tronchi e perline che servivano per la copertura dell'abitazione.

Tutti i dettagli su L'Eco di Bergamo del 15 aprile

r.clemente

© riproduzione riservata