Lunedì 15 Aprile 2013

Test negativo sul Dna della donna
Yara, la ricerca del killer va avanti

Vanno avanti spedite le indagini in Val Seriana per trovare la donna che negli anni Sessanta avrebbe avuto un figlio illegittimo con l'autista Giuseppe Guerinoni, morto nel 1999 e risultato essere il padre biologico del killer di Yara Gambirasio.

Tra i circa 400 campioni di dna prelevati vengono analizzati con più urgenza quelli appartenenti a donne che, sulla base di informazioni o segnalazioni raccolte dagli investigatori in valle, hanno qualche chance in più di portare risultati immediati.

Proprio con questo criterio nei giorni scorsi era stato inviato urgentemente ai carabinieri del Ris di Parma il dna di una donna di San Lorenzo di Rovetta, ma il tentativo è fallito: il suo dna è risultato negativo, non è lei la madre del killer e le analisi vanno avanti.

La ricerca di questa donna non è facile: bisogna tornare indietro di cinquant'anni, scavando tra i racconti e i ricordi non sempre nitidi di persone che ormai sono anziane, toccando inevitabilmente argomenti che creano imbarazzo.

Tutto su L'Eco di Bergamo del 15 aprile

r.clemente

© riproduzione riservata