Sabato 20 Aprile 2013

Pioggia e fresco fino a domenica
Ma lunedì ritorna il bel tempo

Con l'aria piuttosto calda che stazionava da alcuni giorni sulla pianura padana, era da attendersi qualche precipitazione piuttosto sostenuta, visto che è aria fredda del Nord Atlantico, quella che è entrata in azione dalla Francia. Ecco quindi i primi temporali organizzati di stagione, che nel tardo pomeriggio di venerdì hanno esordito in modo violento sull'Ovest della Lombardia, anche con intense grandinate.

Nella scorsa notte il tutto ha coinvolto anche noi, e sabato si profila un brusco ritorno alla normalità, con temperature in calo di diversi °C e con la nuova apparizione della neve sulle Orobie, da subito sui 2000 m, ma possibile anche verso i 1500 m, specie nelle vallate strette e in occasione di rovesci intensi.

Dopo le frequenti precipitazioni della mattinata, i rovesci andranno a diminuire nel pomeriggio-sera, ma una spiccata instabilità si manterrà anche nella giornata di domenica. Si sta infatti formando una depressione mediterranea, fra Corsica e Sardegna, e la domenica del Nord Italia vivrà l'incertezza atmosferica legata al suo lento evolvere verso Est, quindi ancora domattina col rischio di qualche rovescio sparso, e schiarite solo dal pomeriggio.

Cose migliori a partire da lunedì, per un anticiclone in espansione sul Centro Europa e sulle Alpi, che dovrebbe riportare il sole anche sul Nord Italia.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata