Lunedì 22 Aprile 2013

Meteo: il sole sbuca tra le nuvole
Martedì ulteriori migloramenti

Il valore della pressione atmosferica non era basso, domenica 21 aprile sul Nord Italia, 1015 mbar lo pongono anzi, seppur di poco, in campo di «alta», e nemmeno il centro della depressione mediterranea, posizionato domenica sera sulla Sardegna, era particolarmente profondo.

Ma la goccia fredda rimasta intrappolata sull'Italia, dopo i rovesci temporaleschi di venerdì sera e di sabato, era bloccata sul posto da due anticicloni, ai suoi lati Est ed Ovest, e domenica ha potuto dare il meglio di sé, con alcuni rovesci vivaci e intermittenti, a dimostrazione che tutto è relativo.

Anche la sua figura meteo, per chi ha potuto vedere le animazioni e le immagini da satellite, mostrava un perfetto cicloncino mediterraneo, con forme e circolazione identica ai fratelli maggiori che frequentano il Golfo del Messico, seppur con un potenziale irrisorio, rispetto a loro.

Migliora gradualmente il tempo, nella giornata di lunedì 22, con solo isolati e brevi rovesci, più probabili sul lato Est della provincia e verso la pianura, mentre le occhiate di sole saranno certamente più generose di domenica. La depressione se ne va quindi lentamente verso il basso Adriatico, e si ricostituirà da lunedì una nuova fascia di alte pressioni, dalla Spagna alla Russia attraverso le Alpi, che almeno fino a giovedì ci riporterà una dolce e gradevole primavera.

Roberto Regazzoni

m.sanfilippo

© riproduzione riservata