Lunedì 22 Aprile 2013

Scuola, accordo su scatti di anzianità
«Un'intesa tenacemente voluta»

È in piena attuazione l'intesa sul recupero degli scatti di anzianità, l'accordo che la Cisl Scuola, insieme a Uil, Gilda e Snals, ha «strappato» al governo dopo che la finanziaria 2010 ne aveva bloccato la progressione.

Per ogni lavoratore della scuola, infatti, con lo stipendio di maggio verranno regolarizzate le posizioni e versati anche gli arretrati (si va da un minimo di 50 a un massimo di 130 euro). «Con queste precisazioni – dice Vincenzo d'Acunzo, segretario generale di Cisl Scuola Bergamo - crediamo di poter dare risposta alla maggior parte delle richieste che ci stanno pervenendo. Fa piacere constatare come oggi tutti (ma proprio tutti!) stiano dando molto spazio al recupero degli scatti, descrivendo in lungo e in largo le modalità di attuazione di un'intesa che sta portando frutti concreti e tangibili ai lavoratori della scuola, in un contesto che li rende ancor più apprezzabili. Fa piacere soprattutto a chi quell'intesa, contro la quale sono stati versati fino all'ultimo fiumi di scetticismo e di ostilità, l'ha invece tenacemente voluta e raggiunta. Il tempo, come sempre, è galantuomo».

fa.tinaglia

© riproduzione riservata