Giovedì 02 Maggio 2013

I quadri hanno bisogno di restauri
Lurano vende 9 dipinti e 3 sculture

A Lurano l'arte chiama in aiuto l'arte. Questo il senso dell'iniziativa promossa dal comitato «Maggio luranese» per raccogliere quanto manca per finanziare il restauro della quadreria della chiesa parrocchiale di Lurano.

La cifra in ballo è circa 7.500 euro che il Comitato, composto da volontari del paese, ha deciso di mettere insieme vendendo le opere d'arte acquisite di diritto negli ultimi quattro anni attraverso l'organizzazione del concorso «Arte a Lurano».

L'iniziativa è stata chiamata «L'arte che salva un pezzo della nostra storia»: in tutto si parla di 9 tele e tre sculture, classificatisi ai primi posti del concorso, che, a cominciare da domani, saranno vendute al miglior offerente, partendo da un prezzo base fra i 400 e i 900 euro.

Nove opere restaurate
La quadreria della chiesa parrocchiale è composta da nove quadri ad olio, realizzati fra il 1600 e il 1800: il Comitato ha deciso lo scorso anno di restaurarli in vista del cinquantesimo anniversario dalla consacrazione della chiesa parrocchiale che cadrà nel 2014. Costo complessivo circa 62 mila euro. L'intervento si è ormai completato. Tra pochi giorni, infatti, faranno ritorno dallo studio dove sono state riportate al loro originario splendore le ultime due tele: l'«Ultima Cena» e «San Pietro che consegna le chiavi a San Lino». Parte del restauro è già stato finanziato grazie a un contributo (il 25 % a fondo perduto il resto da restituire senza interessi) di 20 mila e 400 euro concesso dalla Regione e a quanto raccolto dal Comitato «Maggio luranese» attraverso sagre, feste e donazioni private.

Ora mancano, come detto, circa 7.500 euro «che, complice soprattutto la crisi economica - fanno sapere dal Comitato - stiamo facendo fatica a raccogliere fra la gente del paese che ci ha già dato tanto». «Testimonianza da tutelare» Da qui la decisione di organizzare l'iniziativa «L'arte che salva un pezzo della nostra storia», titolo che sottolinea l'importanza data al restauro della quadreria della chiesa parrocchiale: «Le sue tele infatti - ha sempre sostenuto il parroco don Gianni Gualini - rappresentano una testimonianza della fede delle generazioni passate da tutelare e valorizzare». I quadri e le sculture in vendita sono esposte dal 1° maggio nell'auditorium San Lino dove, dal 5 maggio, si potranno ammirare anche quelle iscritte alla quinta edizione del concorso «Arte a Lurano». Per informazioni è possibile chiamare il numero 335.5890805 oppure 335.6445665.

Patrik Pozzi

a.ceresoli

© riproduzione riservata