Mercoledì 01 Maggio 2013

Sarnico, lago in piena
Ha toccato un metro d'acqua

Stato di «forte piena» e manovre idrauliche sulle paratoie alla diga di Sarnico per il nostro lago, risalito di oltre 60 centimetri in due settimane. Il Sebino ha toccato martedì i 100 centimetri al di sopra dello zero idrometrico di riferimento al misuratore di Sarnico, rilevamento distante soltanto 10 centimetri dal limite massimo di concessione per la regolazione dei 110 centimetri.

«Stiamo monitorando 24 ore su 24 la situazione meteo e il livello – chiarisce Massimo Buizza, direttore del Consorzio dell'Oglio di Brescia, ente sovraccomunale autorizzato alla regolazione – i numeri confermano una presenza di acqua notevole, basti pensare che negli ultimi cinque giorni in Valcamonica sono caduti 100 millimetri di pioggia. I deflussi dalla diga di Sarnico sono peraltro significativi, con valori attorno ai 250 metri cubi al secondo, contro una media del periodo di 75 metri cubi al secondo e un massimo storico di 280 metri cubi al secondo».

La risalita del bacino lacuale è partita a metà aprile, dopo che il lago ha oscillato per circa un mese attorno ai +35-40 centimetri. Il maltempo di inizio primavera ha quindi portato più acqua in afflusso al Sebino, infatti a Lovere-Costa Volpino siamo ad affluenze attorno ai 220 metri cubi al secondo, con una media storica massina degli ultimi 70 anni di 300 metri cubi al secondo.

Per saperne di più leggi L'Eco di Bergamo del 1° maggio

fa.tinaglia

© riproduzione riservata