Giovedì 09 Maggio 2013

Il dribbling di Ambra per il Papa
La lettera: «Benedici Prezzate»

Ha dribblato vigilanza e guardie svizzere in modo così veloce e inatteso da far sorridere Papa Francesco, che non ha esitato a fermare la «papamobile» per poter abbracciare e baciare la piccola Ambra, 4 anni, di Prezzate di Mapello.

Questo simpatico fuori programma, trasmesso anche dalla televisione, è successo nell'udienza del 24 aprile e ha visto come protagonista la piccola Ambra Capitanio, che voleva consegnare al Papa la letterina preparata col fratello Lorenzo di 5 anni.

Nella missiva i due bambini chiedevano al Papa una benedizione particolare per la loro scuola materna di Prezzate, per tutti i bambini e i loro genitori. «Non pensavo proprio che Ambra riuscisse a consegnare direttamente nelle mani di Papa Francesco la letterina» racconta mamma Romina Circolone, che si emoziona ancora ricordando quel momento avvincente.

Ambra è stata alzata fino al Papa, che l'ha baciata e ha preso la letterina. Continua la mamma: «Ambra gli ha detto: "Questa la lettera è per lei", e lui ha risposto: "Grazie per il biglietto". Per me e per i miei genitori è stato un momento di grandissima emozione: siamo originari dall'Argentina e questo Papa lo sentiamo dentro di noi in modo particolare».

«Quando ho visto Papa Francesco che baciava mia figlia non sono riuscita a trattenere le lacrime e così i miei genitori: è stato un momento che ricorderò per tutta la vita e che terrò sempre vivo in mia figlia».

Leggi di più su L'Eco di giovedì 9 maggio

m.sanfilippo

© riproduzione riservata