Domenica 19 Maggio 2013

Parlamentari-lobby economiche
Misiani: interrogazione al governo

«In merito a quanto denunciato l'altro giorno dalla trasmissione Le Iene, in cui veniva evidenziato il sospetto di rapporti di interesse tra parlamentari e alcune lobby economiche, presenteremo al più presto un'interrogazione urgente al governo per fare piena chiarezza su tale vicenda, per accertare la natura delle relazioni intercorse e verificare se vi sono state condotte che esulano dai limiti previsti dal mandato parlamentare».

Lo dice il deputato bergamasco del Pd Antonio Misiani. «L'inchiesta delle Iene - continua il parlamentare - conferma la necessità di regolamentare severamente i rapporti tra politica e gruppi di interesse. Il punto di fondo è che lo Stato non può disinteressarsi del modo in cui la politica si finanzia. Se il superamento del sistema di rimborsi elettorali attualmente in vigore si traducesse nella mera privatizzazione del finanziamento, i partiti cadrebbero in mano ai grandi potentati economici e gli spazi di autonomia della politica verrebbero drasticamente ridotti».

«Per questo - conclude Misiani -, è necessario che la riforma del finanziamento dei partiti preveda da una parte forti incentivi fiscali per le piccole erogazioni liberali - per limitare al massimo il condizionamento dei grandi donatori - e dall'altra una rigorosa regolamentazione delle lobby, istituendo un apposito registro e dando piena trasparenza al loro operato come avviene in molte altre democrazie».

m.sanfilippo

© riproduzione riservata