Giovedì 06 Giugno 2013

Meno «vacanze estive» per i treni
Tornano i convogli per il mare

Da quest'anno i treni del servizio ferroviario regionale lombardo faranno meno «vacanze estive»: le riduzioni delle corse saranno infatti limitate a tre settimane (dal 4 al 25 agosto) e non a quattro, come era accaduto negli anni scorsi.

Lo ha annunciato l'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, presentando le novità dell'orario estivo, che entrerà in vigore il prossimo 9 giugno, durante la sua visita al nuovo centro manutentivo di Trenord a Camnago (Monza e Brianza), accompagnato dal presidente del Gruppo Fnm, dal presidente di Ferrovienord e dall'amministratore delegato di Trenord.

«Tutte le novità di questo cambio orario - ha ricordato l'assessore - sono state concordate con i rappresentanti dei pendolari, ascoltando, nel corso di tavoli territoriali, le richieste di ciascuno».

I NUOVI SERVIZI - Oltre alla riduzione del periodo di minor offerta durante il mese di agosto, l'orario estivo vede l'introduzione di 9 corse in più (a partire dal mese di settembre), l'apertura di due nuove fermate suburbane, l'accordo con la Regione Liguria per 8 'Treni del mare' e un nuovo orario di arrivo a Tirano per la corsa delle 7.20 del mattino nei giorni festivi, per garantire la coincidenza con il BerninaExpress.

"Quest'ultima novità - ha proseguito l'assessore - è stata introdotta, insieme a quattro nuove corse, già attive dal 21 maggio, in considerazione dei gravi problemi di traffico provocati dalla chiusura della SS36 per i lavori sulla galleria di Monte Piazzo. Si tratta di soluzioni pensate per garantire i collegamenti della Valtellina con il resto del territorio regionale sia ai residenti che ai turisti che vogliono scegliere la valle per le proprie vacanze".

I COSTI DELLA MANUTENZIONE - "Solo lo scorso anno si sono dovuti utilizzare 54.000 metri quadrati di nuova stoffa per rivestire 36.000 sedili - ha spiegato l'assessore - sono state necessarie 5.000 ore di lavoro per sostituirli, con una spesa di 700.000 euro, per recuperare 3500 sedili distrutti".

"In base ai dati forniti da Trenord, in totale, nel 2012, - ha ricordato l'assessore - sono stati spesi 8 milioni di euro, l'equivalente di un treno nuovo, per rimediare ai danni provocati dal vandalismo e dall'incuria di alcuni. Con l'apertura di questo centro Regione Lombardia dimostra di essere impegnata costantemente per garantire un servizio sempre più decoroso ai suoi cittadini, treni efficienti e sicuri".

ECCO TUTTE LE NOVITA' DELL'ORARIO ESTIVO IN LOMBARDIA
che entrerà in vigore il prossimo 9 giugno.

DUE NUOVE FERMATE - Il 9 giugno sarà attivata la nuova fermata di Pieve Emanuele sulla linea S13 (Milano Bovisa -Pavia): vi si fermeranno 72 treni, uno ogni 30 minuti, garantendo un collegamento di 12 minuti con la stazione di Milano Rogoredo e di 16 minuti con Pavia.

Sulla linea S9 Saronno-Albairate il 22 giugno verrà invece aperta la nuova fermata di Cesano Groane dove si fermeranno 34
corse con una cadenza oraria.      

NUOVI ORARI PER LA VALTELLINA - Dal 21 maggio sono state aggiunte 4 nuove corse dirette tra Milano Centrale e Sondrio, che garantiscono collegamenti ogni ora.

Nei giorni festivi sulla linea Milano-Lecco-Sondrio-Tirano un treno partirà da Milano alle 7.20, per arrivare a Tirano alle 9.50, in modo da garantire una corrispondenza con il Bernina Express in partenza da Tirano alle 10.03 per St.Moritz.

Per due treni sono previsti nuovi orari: il treno 2551 sarà anticipato di 10 minuti e partirà da Colico alle 5.05, con arrivo a Milano Centrale alle 6.40, mentre il treno 2559 sarà posticipato di 4 minuti e partirà da Lecco alle 8.28 per arrivare a Milano Centrale alle 9.12.

TRENI DEL MARE - Dal prossimo fine settimana otto 'treni del mare', nelle giornate festive, collegheranno Milano e Bergamo con le riviere liguri di Levante e di Ponente.

La conferma di questi treni anche per l'anno in corso è stata possibile grazie all'impegno di Regione Lombardia, che ha sottoscritto un accordo con la Regione Liguria. I 'treni del mare' potranno trasportare 10.000 persone ogni fine settimana e saranno gestiti da Trenord e Trenitalia

NUOVE CORSE DA SETTEMBRE - Per soddisfare le richieste del territorio, il servizio delle linee suburbane S11 Chiasso-Como-Milano verrà potenziato con 6 nuove corse, mentre altre due verranno introdotte sulla S2 Mariano Comense-Milano Passante. Una nuova corsa di bus verrà infine introdotta sulla linea Mortara-Alessandria.

LAVORI IN CORSO - Nel periodo estivo sarà interrotto il servizio ferroviario su alcune tratte per poter effettuare una serie di lavori infrastrutturali. Per limitare i disagi, è stato predisposto un servizio di bus con orari integrati alla restante parte del sistema ferroviario in esercizio.

Le tratte interessate dagli interventi sono:
- Gallarate-Varese, lavori per la realizzazione dei sottopassi di Gazzada e Castronno Gallarate-Luino, lavori all'infrastruttura tra Laveno e Gallarate;
- Colico-Chiavenna, realizzazione di un sottopasso stradale sulla SSRegina tra Dubino e Colico, con eliminazione di un passaggio a livello;
- Saronno-Novara, lavori per il raddoppio della Vanzaghello-Turbigo. I lavori in corso riguardano il raddoppio e la riqualificazione della linea FerrovieNord Milano-Saronno-Busto Arsizio-Novara nel tratto compreso fra le stazioni di Vanzaghello e di Turbigo, lungo circa 6,2 km.  L'intervento di raddoppio serve ad aumentare la potenzialità e a migliorare i livelli di regolarità della circolazione dei treni viaggiatori su tutta la linea Milano-Novara via Busto Arsizio, con effetti di regolarizzazione anche per i collegamenti Milano Malpensa e gli altri servizi che impegnano la tratta Saronno Milano.
In prospettiva ciò consentirà anche l'avvio di servizi regolari da Torino/Novara per Malpensa e lo sviluppo del traffico merci sull'itinerario di Gronda nord e per il terminale intermodale di Busto Sacconago.
I lavori prevedono inoltre l'eliminazione di tutti i 6 passaggi a livello esistenti, la ristrutturazione dei fabbricati viaggiatori a Castano Primo e Turbigo e l'adeguamento degli impianti di stazione agli attuali standard di accessibilità e sicurezza mentre le opere di mitigazione comprendono barriere fono isolanti e materassini antivibrazioni. 

RICHIESTE DAL TERRITORIO - Accogliendo alcune richieste venute dai rappresentanti dei pendolari, saranno introdotte inoltre lievi variazioni agli orari o fermate di alcune corse:
- Como-Molteno-Lecco: nuova fermata Moiana (18.17) treno 5021 da Como;
- Milano - Piacenza: velocizzazione e posticipo della partenza del treno 20439 alle 23.10;
- Voghera - Piacenza: il treno 20389 terminerà la corsa a Stradella e arriverà alle 18:10;
- Mortara-Milano: nuovo orario di arrivo alle 13.18 a Porta Genova per il treno 10520 da Mortara.

r.clemente

© riproduzione riservata