Venerdì 07 Giugno 2013

A4, maxi schermi in autostrada
Pericolosi, distraggono chi guida

Arrivano i maxi video in autostrada. Un esempio si trova all'area di servizio Brianza Nord sulla A4 Milano-Bergamo, nel tratto fra Cavenago e Brianza. «Non creeranno problemi per la sicurezza», spiegano alla società Autostrade «perché sono pannelli che vanno a sostituire vecchi spazi pubblicitari».

Ma c'è chi teme che non sia così. Sui maxi schermi un palinsesto di notizie che si aggiorna ogni 6 minuti e che  fornisce  informazioni e aggiornamenti georeferenziati e attivi 18 ore al giorno (dalle 6 alle 24).

Il progetto è della Ad Moving, la Società di Autostrade per l'Italia che si  occupa della vendita e gestione di asset pubblicitari. Per cui sarà possibile trasmettere spot magari dal contenuto ammiccante che potrebbero distrarre gli automobilisti.

Il piano è basato su 3 impianti a LED di nuova generazione installati in Lombardia ed Emilia in altrettante Aree di Servizio, selezionate tra le più grandi e con maggior numero di contatti. Un quarto impianto verrà installato a breve ed il numero complessivo è destinato ad aumentare in modo da ampliare la copertura territoriale nazionale.

“Con questo progetto – spiega Francesco Delzio, Presidente di Ad Moving e Direttore relazioni esterne, affari istituzionali e marketing di Autostrade per l'Italia – intendiamo potenziare i mezzi pubblicitari che offriamo ai nostri Clienti e che consentono di intercettare gli oltre 900 mln di contatti che ogni anno si sviluppano sulla rete del Gruppo Autostrade. Con il Ledwall Network intendiamo, inoltre, inserirci nel settore del Digital Advertising che è l'unico che sta facendo registrare un trend di crescita sul mercato dell'Advertising in Italia”.

Gli impianti a LED, forniti dalla società AVS di Roma, misurano 3,5m x 2,5m con Led 10 mm pixel pitch, e sono rispondenti alle specifiche IP65, con luminosità 5000 nits per mq, per un totale di 87500 pixel per schermo. Ciascun impianto è corredato da un Access Point alla rete Internet per upload e gestione dei contenuti. Ogni impianto viene monitorato da remoto, anche tramite webcam, per assicurarne la piena e corretta funzionalità.

e.roncalli

© riproduzione riservata