Sabato 08 Giugno 2013

Brescia: in mimetica e con il fucile
Arrestato a scuola un 17enne

È stato arrestato dai carabinieri il diciassettenne che si è presentato stamattina, sabato 8 giugno, in un liceo di Desenzano (Brescia) in tuta mimetica e con un fucile. L'accusa è di porto illegale di armi aggravato dal fatto che l'episodio è avvenuto in un edificio scolastico. La notizia è stata confermata dagli investigatori.

«Un ragazzo normalissimo, con una famiglia normale. Non ce l'attendevamo»: Francesco Mulas, il dirigente scolastico del liceo Bagatta di Desenzano, così ha parlato del ragazzo che si è presentato a scuola con un fucile. Quando è stato avvisato che c'era uno studente armato, il dirigente racconta di essersi sentito mancare la terra sotto i piedi. Mulas non è al corrente se il ragazzo rischiava di essere bocciato. «È un ragazzo come tanti, con la sua storia e i suoi interessi», ha aggiunto.

Erano le 11 e la maggior parte dei mille studenti del liceo Bagatta di Desenzano erano in cortile per la festa di fine anno, quando qualcuno ha visto un ragazzo che si aggirava con un fucile e ha avvisato il direttore scolastico. Lo stesso dirigente ha immediatamente attivato le misure di sicurezza: allarme antincendio ed evacuazione della scuola. «Siamo stati bravi ad evitare conseguenze - racconta -, ma resta l'amarezza perché capitano queste cose».

m.sanfilippo

© riproduzione riservata