Lunedì 10 Giugno 2013

Brignano, rapinano l'ufficio postale
Direttrice e  impiegata chiuse in bagno

Hanno atteso l'apertura della cassaforte a tempo. Dopodiché, arraffato il bottino, circa 10 mila euro, hanno chiuso la direttrice e una impiegata nel bagno e sono fuggiti indisturbati. Così hanno agito i rapinatori che, lunedì, hanno rapinato l'ufficio postale di Brignano Gera d'Adda, dislocato nella centrale piazza Marconi.

La rapina è stata messa a segno intorno alle 13,30, ossia quando la posta stava ormai chiudendo. A quanto risulta, infatti, l'impiegata stava lasciando proprio il suo posto di lavoro per andare a chiudere la porta d'ingresso quando i due malviventi, di cui uno armato di pistola, hanno fatto irruzione nell'ufficio postale dove in quel momento non c'erano clienti.

Sicuramente hanno scelto l'ora della chiusura per entrare in azione al fine di non correre il rischio che nel frattempo entrasse qualche persona. Una volta dentro, hanno intimato a direttrice e impiegata di stare ferme. Secondo la loro testimonianza i due malviventi erano italiani, parlavano con un accento meridionale ed erano alti circa un metro e settanta; avevano inoltre il volto travisato da cappellini e occhiali da sole, per evitare di farsi riprendere chiaramente dalle telecamere del sistema di videosorveglianza dell'ufficio postale.

Avevano anche riempito un sacchetto di monete che poi, però, hanno dovuto lasciare sul posto perché, per il peso, si è rotto.

Leggi di più su L'Eco in edicola martedì 11 giugno

e.roncalli

© riproduzione riservata