Martedì 11 Giugno 2013

Sarnico, Radio Lagouno
In onda l'amarcord dopo 40 anni

Ricordate «Radio Lago Uno», la radio che non fa male a nessuno» come diceva uno dei suoi jingle? Dopo quasi 40 anni deejay, radiogiornalisti, tecnici e collaboratori di allora, si ritroveranno per una cena a ricordo della gloriosa emittente così popolare a partire da metà degli Anni '70, quando una sentenza della Corte Costituzionale sancì lo stop al monopolio Rai nel campo dell'informazione e la nascita delle cosiddette «radio libere».

A Sarnico nacque «Radio Lagouno» e sintonizzarsi sui 103,3 divenne più di una moda. Se Rtb - Radio trasmissioni bergamasche nel 1975 fu la prima radio libera a Bergamo, Lagouno da Sarnico e Alpha Centauri da Costa Volpino, lo furono in provincia.

«Nel 1976 i primi tentativi di trasmissione - racconta Giancarlo Bonanomi, 58 anni, uno degli storici pionieri di questa emittente -. Bisognava far presto perché le frequenze, come nel Far West, erano terra di conquista selvaggia; chi arrivava per primo piantava il paletto e prendeva possesso della frequenza».

Giancarlo era sotto «naja» e tra una licenza e l'altra, forte del diploma di perito elettronico, pose le basi per il progetto: per poche lire acquistò un trasmettitore Fm da 10 Watt e con Sergio Gervasoni che aveva messo a disposizione una stanza della sua casa, diede inizio all'avventura di una delle radio più ascoltate in Lombardia.

«Bei tempi quelli - prosegue Bonanomi -, bastavano un microfono, un giradischi, un piccolo mixer e un trasmettitore per far sentire belle canzoni o la propria voce nel mondo dell'etere.

Leggi di più su L'Eco di martedì 11 giugno

m.sanfilippo

© riproduzione riservata