Mercoledì 12 Giugno 2013

Pullman turistici troppo alti?
Vietato l'accesso a Città Alta

I bus si infilano uno dietro l'altro lungo le Mura, anche quelli più altri di 3,50 metri, il massimo d'altezza consentito per Porta Sant'Agostino. La coda vicino a Colle Aperto arriva quasi alla curva dello spalto della meridiana. Ora il Comune dice stop.

Palazzo Frizzoni ha deciso di mettere mano al problema dell'accesso dei bus turistici in Città Alta. «Abbiamo ritenuto che sia necessario mettere un po' di ordine» spiegano dal Comune.

Porta Sant'Agostino è un passaggio obbligato per i bus che vogliono raggiungere Città Alta. L'antica porta, sovrastata dal Leone di San Marco, porta le cicatrici lasciate negli anni da camion e bus troppo ingombranti.

E ora? «I bus più alti di 3,50 metri dovranno lasciare i turisti alla funicolare e andare a parcheggiare in città bassa (in via Carducci-Auchan). Gli altri potranno varcare Porta Sant'Agostino, arrivare in Colle Aperto dove faranno scendere i turisti per poi tornare indietro» spiega Roberta Garibaldi, delegata del Comune per il Turismo. Il piano è al vaglio dell'assessorato alla viabilità guidato dal vicesindaco Gianfranco Ceci.

Tutto su L'Eco di Bergamo del 12 giugno

r.clemente

© riproduzione riservata