Giovedì 27 Giugno 2013

Fiori e righe sfilano per Quis Quis
Stefano Cavalleri incanta Firenze

Lo scorso gennaio il debutto delle due nuove linee di Stefano Cavalleri - Qui Quis e From the World -, cinque mesi dopo lo stilista bergamasco è tornato a sfilare a Firenze, sempre con i suoi bambini dalle facce pulite: in passerella mercoledì pomeriggio 80 modelli che hanno raccontato l'avventura di Quis Quis, partendo da abiti avorio, passando da fantasie a pois e fiori omaggio all'Impressionismo, fino a rivelare la linea exclusive, ricercatissima e preziosa.

In questi cinque mesi, intanto, Cavalleri ha continuato a girare il mondo, raccontando una bambina sempre romantica. Nei modelli della prossima primavera/estate di Quis Quis ci sono i fiori di Monet, ricamati e dipinti a mano, ma anche i nastri, l'organza e il tulle. Tanta attenzione anche al bambino: «L'ho valorizzato, rispondendo anche a una richiesta che non vuole ghettizzare il maschietto alla tradizione». Da qui colori accesi per giacchine e pantaloni asciutti mentre misteriosa e ricca di fantasia è From The World: «Senza confini, azzardo combinazioni, forme e colori nel segno della gioia» spiega lo stilista che ha raccontato «il bianco di Bahia, con sangalli e merletti, l'incanto appassionato dell'Africa che si dipana nei toni del rosso, blu e giallo». Lavorazioni manuali per una collezione vitale: «Che arriverà nei primi due monomarca entro la fine dell'anno a Riyad e Jeddah: l'attenzione è rivolta verso gli Emirati Arabi, la Russia, ma anche l'Uzbekistan e il Kazakistan».

Fa. Ti.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata