Domenica 30 Giugno 2013

Giulia varca i confini bergamaschi
La sua storia al Meeting di Rimini

La storia di Giulia Gabrieli, la quattordicenne di San Tomaso de' Calvi, malata di tumore, morta ad agosto del 2011 e che ha trasformato la sua sofferenza in un inno alla vita, sarà protagonista del Meeting di Rimini 2013, in programma dal 18 al 24 agosto. L'appuntamento, alla 34ª edizione, è stato presentato in anteprima a «Bergamo Incontra». Quest'anno è dedicato al tema «Emergenza uomo» e sarà inaugurato dal premier Enrico Letta.

«La condizione d'emergenza nella quale vive l'uomo oggi - ha spiegato Edoardo Maladosa, presidente dell'associazione Bergamo Incontra - è evidenziata dall'annullarsi delle prospettive, e quindi della volontà d'azione, soprattutto nei giovani. Attraverso l'occasione del meeting si vuole mostrare come l'emergere dell'uomo sia davvero ancora possibile». È in questa prospettiva che saranno presenti i genitori e i medici che hanno assistito Giulia Gabrieli. «Negli ultimi anni - ha aggiunto l'imprenditore Cuono Laudando - il mondo imprenditoriale è stato caratterizzato da un certo funambolismo d'azione, in cui i singoli imprenditori si sono trovati da soli a dover affrontare questo difficile percorso. Il meeting si propone invece come un'occasione d'incontro con persone vere, ma soprattutto con i giovani, che grazie alla loro energia sono il punto di partenza di ogni miglioramento».

«La grande partecipazione degli anni passati - ha sottolineato Giuseppe Guerini, presidente di Confcooperative Bergamo e presidente Imprese&Territorio - evidenzia la notevole curiosità che hanno le persone nei confronti dei temi riguardanti le politiche sociali. L'autenticità dell'esperienza che viene proposta è dimostrata oltretutto dalla longevità della manifestazione stessa». Al Meeting di Rimini ci sarà posto anche per un villaggio ragazzi, un padiglione dedicato alle attività sportive e un servizio di ristorazione che porterà in tavola i piatti tipici di alcune zone d'Italia. Ci sarà anche un ristorante bergamasco.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata