Mercoledì 07 Agosto 2013

Paolo Colleoni, ultimo saluto
La sua voce è sulla radio web

«Questa è la Voce del Timone ed io sono Paolo Colleoni». Un viaggio in rete tra attualità e cultura. La penultima trasmissione, ancora sul web insieme alle molte altre, era stata caricata sul sito iltimone.org lo scorso 16 luglio. La prossima sarebbe andata in onda martedì. E così è stato.

Colleoni, che il radio-giornalismo l'aveva nel sangue, si era portato avanti. Il docente del Sarpi l'aveva registrata e autoprodotta da casa prima di partire per qualche giorno di villeggiatura, a Valgoglio, in Alta Val Seriana. Dove di ritorno da un'escursione con un amico, lungo il sentiero nei pressi della centrale di Aviatico, è andato incontro però alla morte precipitando per cinquanta metri in un dirupo.

«Aveva come sempre lavorato sodo, intervistando i vari ospiti e montando autonomamente la trasmissione» ricorda commosso Gianpaolo Barra, direttore del mensile cattolico di formazione e informazione apologetica popolare «Il Timone» con cui Colleoni collaborava da qualche anno dopo il lungo e prezioso servizio presso l'emittente diocesana Radio Emmanuel.

«Per me - confida - Paolo era un amico, prima ancora che un collaboratore. Sono sempre rimasto impressionato dalla sua capacità di lavoro e dalla sua straordinaria semplicità ed umiltà. La sua morte per me e per tutta la redazione è stato un colpo micidiale».

Tutto su L'Eco di Bergamo del 7 agosto

r.clemente

© riproduzione riservata