Martedì 20 Agosto 2013

La solennità di Sant'Alessandro
fra liturgie e rievocazioni storiche

Lunedì ricorre la solennità di Sant'Alessandro martire, patrono della città e della diocesi di Bergamo, che anche quest'anno vede unite celebrazioni religiose e civili cominciando da sabato prossimo 24 agosto.

Questo il programma delle iniziative. Si inizia sabato alle 21, in Piazza Vecchia, rappresentazione dell'«Elisir d'amore» di Gaetano Donizetti, organizzata da Fondazione Donizetti e Ducato di Piazza Pontida. Nella stessa giornata per proseguire domenica e lunedì, Fiera di Sant'Alessandro curata dall'associazione Comap, con decine di gazebo con colori e stemma del Comune per offrire a bergamaschi e turisti delle opportunità di svago e divertimento.

Variegate le iniziative di domenica, vigilia della festa di Sant'Alessandro: dalle 15,30, cominciando dalla Torre Civica, suono delle campane di 33 chiese. Alle 16,30, partendo dal sagrato della chiesa parrocchiale di Sant'Alessandro della Croce in Pignolo, inizio della rievocazione storica in costume, con tappa in piazza Matteotti per l'azione teatrale, con il racconto di Sant'Alessandro e Santa Grata, per articolarsi in una narrazione affidata ad attori che impersoneranno Bartolomeo Colleoni, Gaetano Donizetti e il Beato Papa Giovanni: attraverso le loro parole sarà ricostruita la storia futura della città.

Al termine, Sant'Alessandro e Santa Grata si incamminano, scortati dai soldati romani, verso la basilica di Sant'Alessandro in Colonna, dove alle 18,30 sarà celebrata la Messa, presieduta da monsignor Maurizio Gervasoni, vescovo eletto di Vigevano. Seguirà un cammino orante verso la Cattedrale, percorrendo via Sant'Alessandro, Porta San Giacomo, via San Giacomo e Santa Maria Maggiore.

Alle 21, in Piazza Vecchia, saluto delle autorità cittadine, laiche e religiose, e assegnazione di sei borse di studio ad altrettanti studenti dell'Università di Bergamo messe a disposizione dall'Opera Pia Misericordia Maggiore. A seguire, festa gastronomica aperta a tutti sotto il portico di Palazzo della Ragione, con degustazione di una speciale torta di Sant'Alessandro panificata da Aspan e mescita del vino del Consorzio Valcalepio.

Conclude la festa uno spettacolo di teatro, musica e danza messo in scena dai gruppi «La casa delle arti». Le iniziative si concludono lunedì, solennità di Sant'Alessandro: alle 15,30 porte aperte a Palazzo Frizzoni con visite guidate. Alle 18, nel cortile interno, concerto della banda musicale della Ramera. Questo giorno vede la Chiesa di Bergamo in festa per il suo patrono: alle 10,30 in Cattedrale, solenne Concelebrazione eucaristica in Cattedrale presieduta dal vescovo Francesco Beschi (concelebrano i vescovi nativi della nostra diocesi).

Saranno presenti le autorità cittadine, provinciali e civili (i sacerdoti che hanno ricevuto l'invito a concelebrare devono trovarsi entro le 10 in Cattedrale dove troveranno i paramenti per la concelebrazione, mentre gli altri sacerdoti che vogliono concelebrare sono pregati di prendere posto in Cattedrale nel settore riservato entro le 10,15 portando camice e stola bianca). Alle 17 il vescovo presiederà i Vespri solenni. Alle 18,30 monsignor Beschi presiederà una Messa solenne nella basilica di Sant'Alessandro in Colonna. Alle 22,30 spettacolo pirotecnico dagli spalti di Città Alta, curati dall'associazione Comap.

e.roncalli

© riproduzione riservata