Mercoledì 11 Settembre 2013

Denunciata banda multietnica
Aveva anche una pistola elettrica

I carabinieri di Trezzo con il personale della Compagnia di intervento operativo del 3° Battaglione «Lombardia» ha denunciato a piede libero tre persone trovate in possesso di un dissuasore elettrico «elettro-scarica» (pistola elettrica utilizzata dalle forze di polizia americane), un portatessera con emblema e scritta «Carabinieri», un coltello a serramanico e un proiettile calibro 9x21.

Le forze dell'ordine hanno fermato nella notte tra martedì 10 e mercoledì 11 settembre, in un posto di controllo in via Gramsci a Trezzo, una Bmw serie 3 di proprietà di un pregiudicato, un operaio bergamasco 36enne di Bergamo, D. G, e nell'auto sono stati scoperti gli oggetti elencati in precedenza.

In macchina con il bergamasco c'erano anche P. G., operaio albanese, pure lui pregiudicato, di 30 anni, residente a Bergamo, e P. M., romena di 23 anni, nullafacente e pregiudicata, residente a Trezzo. Tutti e tre sono sono denunciati a piede libero per porto di armi od oggetti atti a offendere, detenzione abusiva di munizioni e possesso di distintivi contraffatti.

L'intero materiale è stato sottoposto a sequestro e sono stati avviati gli accertamenti finalizzati a individuare eventuali responsabilità dei tre in episodi di criminalità avvenuti nella zona di Trezzo.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata