Venerdì 20 Settembre 2013

Chiuduno, perquisite le case Ram
Si cercano le mazze della rissa

Prosegue a spron battuto l'inchiesta sulla rissa che ha portato all'omicidio di Eleonora Cantamessa e Baldev Kumar, domenica 8 settembre a Chiuduno. Nei giorni scorsi i carabinieri hanno compiuto alcune perquisizioni a Chiuduno, nelle abitazioni dove vivono alcune famiglie di indiani.

I militari cercavano spranghe, mazze da cricket e roncole usate durante la mega rissa. Top secret sugli esiti dei controlli. Pare che le case visitate siano riconducili a componenti del gruppo dei Ram, ossia la fazione contrapposta a quella dei Kumar.

È possibile che, alla luce delle perquisizioni, siano stati emessi nuovi avvisi di garanzia, anche se non ci sono conferme ufficiali. Finora erano otto gli indagati: oltre a Vicky Vicky, che era alla guida dell'auto investitrice e che è in carcere, ci sono altri sette indiani, denunciati a piede libero e tutti appartenenti al gruppo Kumar.

Intanto, per avere riscontri sull'esatta dinamica dell'investimento, il pm Fabio Pelosi è intenzionato a chiedere la consulenza cinematica a un esperto, cui probabilmente affiderà l'incarico nei prossimi giorni. L'esame servirà a ricostruire le fasi dell'incidente e a risalire alle cause, con l'ausilio della cinematica, ossia quel ramo della fisica che si occupa di descrivere il moto dei corpi.

Insieme all'autopsia sul corpo di Baldev Kumar è uno dei passaggi fondamentali dell'inchiesta. Due i nodi principali che le due consulenze saranno chiamate a sciogliere. Primo: capire se Kumar era già morto quand'è stato travolto. Secondo: capire se la manovra di Vicky è stata volontaria o no.

Leggi di più su L'Eco di venerdì 20 settembre

m.sanfilippo

© riproduzione riservata