Venerdì 20 Settembre 2013

Va di fotomontaggi «artistici»
E la trasforma in... escort per caso

Indispettito dopo aver scoperto che lei era fidanzata, ha preso alcune foto della ragazza e, con fotomontaggi «artistici», ha creato profili Facebook e Messenger facendola passare per una donna di facili costumi. Ora il gup per l'uomo ha chiesto il rinvio a giudizio.

Lei è una 23enne studentessa bergamasca, lui un 37enne sardo, di professione geometra. Si erano conosciuti per caso in una chat online: poco più di qualche chiacchera. Ma quando il geometra ha scoperto che la studentessa aveva un altro, allora si è scatenato.

Prima l'ha tempestata di email e sms, poi, non contento, ha raccolto immagini di lei e con programmi di fotoritocco le ha trasformate in immagini adatte a un sito di escort, pubblicate su Facebook e Messenger con il nome di lei.

Un conoscente ha avvisato la ragazza e sono partite le denunce, addirittura tre fra il luglio e l'ottobre del 2011. Le indagini hanno richiesto tempo: prima attraverso Google per risalire all'ip del computer col quale sono stati creati i profili, poi attraverso il provider per risalire all'utente. Infine gli accertamenti per scoprire se era il geometra (e non altre persone) a creare e «curare» quei profili.

Nel frattempo, a ottobre del 2011, il gip di Bergamo aveva disposto per l'uomo l'allontanamento virtuale (niente email, sms o qualsiasi altro strumento sulla rete), e il pm aveva addirittura chiesto la custodia in carcere.

Ora i nodi stanno venendo al pettine: venerdì mattina il gup doveva decidere per il rinvio a giudizio del geometra, ma l'udienza è saltata per lo sciopero degli avvocati. Le accuse per il 37enne sono pesanti: diffamazione aggravata, stalking e sostituzione di persona.

r.clemente

© riproduzione riservata