Lunedì 23 Settembre 2013

Il Premio Nobel John Nash
all'Università di Bergamo

Sono stati esauriti in meno di una settimana i 350 posti che l'Istituto Iseo ha messo a disposizione per assistere al prossimo convegno di studi internazionali. Ad attirare il pubblico il Premio Nobel per l'Economia John Nash che il 30 settembre dalle ore 18 parteciperà all'incontro denominato proprio «A colloquio con John Nash» presso l'Università di Bergamo insieme ad un altro professore molto conosciuto, il matematico Piergiorgio Odifreddi.

Nash, celebre non solo per aver vinto l'illustre Premio nel 1994 ma anche per aver ispirato il film vincitore di Oscar «A Beautiful Mind», aveva già partecipato ad un convegno promosso dall'associazione non profit iseana nel 2008 a Brescia, insieme ad un altro Premio Nobel Robert Aumann.

Allora si erano presentate oltre 500 persone. Il prossimo 30 settembre ai 150 posti dell'Aula Galeotti dove si terrà il convegno, si aggiungeranno anche altri 200 posti a disposizione in una sala adiacente dove l'incontro verrà trasmesso in videoconferenza. In entrambe le sale i posti sono ormai esauriti da settimane: a tutti coloro che non sono riusciti ad iscriversi non è quindi permesso l'ingresso ma l'Istituto I.S.E.O riprenderà l'intero colloquio e lo metterà a disposizione sul proprio sito nelle settimane successive alla conferenza.

L'incontro, che verrà moderato dal Professor Gianfranco Gambarelli (ordinario di Matematica all'Università di Bergamo), verterà proprio sulla materia con cui Nash si è aggiudicato il Premio Nobel: la teoria dei giochi. Dal 1994 ad oggi sono infatti stati assegnati dieci Premi Nobel per l'Economia a studiosi di questa affascinante disciplina. Perché tanto interesse da parte degli economisti? Quali potranno essere gli sviluppi futuri? Quali nuovi collegamenti fra Giochi competitivi e cooperativi? Quali rapporti fra teoria e applicazioni? A questi interrogativi risponderà direttamente John Nash insieme al professor Odifreddi.

Interveranno anche Riccardo Venchiarutti, Vice Presidente Istituto Iseo; Gianfranco Gambarelli, professore Università di Bergamo; Barbara Sorgato.

e.roncalli

© riproduzione riservata