Giovedì 26 Settembre 2013

Sei bravo nel test? Allora bari!
Il «Sarpi» penalizzato all'Invalsi

Se sei bravo, bari. È il risultato paradossale dei test Invalsi per 78 scuole del Trentino e alcune scuole lombarde fra le quali il liceo classico Sarpi, che, per presunto «cheating» (inganno, imbroglio) si sono visti restituire senza valutazione i test di italiano e matematica del secondo anno (la quinta ginnasio per il classico), abbassando così il punteggio complessivo della loro regione di appartenenza.

Damiano Previtali, nuovo preside del Sarpi ma anche componente dell'Invalsi, propone al Collegio docenti di far partecipare il liceo a un progetto, coordinato dall'Istituto provinciale per la ricerca e la sperimentazione educativa della provincia autonoma di Trento, volto a verificare la situazione.

Il cheating è fenomeno purtroppo accertato e per ripulire gli esiti dei test si utilizza un coefficiente calcolato su alcuni parametri. Oltre il livello 50, la prova viene restituita e la scuola penalizzata. Il Sarpi si è visto restituire le prove di italiano delle quinte ginnasio del 2012.

Tutto su L'Eco di Bergamo del 26 settembre

r.clemente

© riproduzione riservata