La banda del rame va a Sola
E lascia al buio il campo da calcio

Razzia di cavi in rame al campo da calcio di Sola. È accaduto nella notte fra martedì e mercoledì, quando ignoti, per portare via il rame contenuto al loro interno, hanno strappato e tranciato i cavi dell'impianto di illuminazione del campo sportivo di Sola.

La banda del rame va a Sola E lascia al buio il campo da calcio

Razzia di cavi in rame al campo da calcio di Sola. È accaduto nella notte fra martedì e mercoledì, quando ignoti, per portare via il rame contenuto al loro interno, hanno strappato e tranciato i cavi dell'impianto di illuminazione del campo sportivo di Sola.

Qui si allenano prima squadra e formazioni giovanili del Fara Olivana con Sola e dove fino a questa settimana si allena anche la squadra di terza categoria della «Primula» di Barbata, ora tutti al buio.

Ad accorgersi del furto, mercoledì mattina, è stato Carlo Pelizzari, direttore generale del Fara Olivana con Sola. È lui stesso a raccontare come si sono svolti i fatti.

«Recuperato un pallone, lo stavo per mettere nel magazzino quando ho notato il coperchio di un pozzetto dei cavi dell'energia elettrica sollevato. Subito ho guardato in alto i pali dell'illuminazione ed ho visto i cavi tranciati. Così ho fatto un rapido giro del campo: tutti i pozzetti erano stati manomessi».

Tutto su L'Eco di Bergamo del 26 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA