Venerdì 27 Settembre 2013

Il Premio Nobel John Nash
a Bergamo sabato e lunedì

È John Nash, matematico ed economista statunitense, Nobel per l'Economia nel 1994, la stella della sesta conferenza annuale Iaasm, Associazione degli ex allievi della Scuola Mattei, che si tiene oggi e domani (sabato) al Centro Congressi di viale Papa Giovanni. Titolo: «Tecnologia scienza sviluppo...dove stiamo andando?». Nash, docente della Princeton University, ispiratore del film «A Beautiful Mind», incontrerà il pubblico dalle 11,20 di sabato mattina, intervistato da Gianfranco Gambarelli, docente di matematica all'Università di Bergamo.

A mo' di introduzione all'intervista, lo stesso Gambarelli illustrerà (dalle 10,40) la Teoria dei giochi, che ha reso famoso Nash guadagnandogli il premio Nobel.  I lavori del convegno sono iniziati questo pomeriggio, dalle 14,30, con i saluti di Mauro Goretti, presidente Iaasm, Marco Coccagna, amministratore delegato Eni Corporate University, e Balàsz Botos, ambasciatore Ungherese a Cipro, ex allievo della Scuola Enrico Mattei.
A seguire il geologo e conduttore televisivo Mario Tozzi, del Cnr, sarà intervistato da Luciano Canova e Stefania Migliavacca, della Scuola Enrico Mattei. Chiude i lavori di oggi la tavola rotonda, sul tema del convegno, coordinata da Emanuele Pizzurno dell'Università Carlo Cattaneo di Castellanza. Intervengono Mario Chiaramonte, di Eni e&p, il filosofo Umberto Galimberti (Università Ca' Foscari, Venezia), Stefano Moriggi (Bicocca, Milano), Mirano Sancin («Kilometro rosso»).

Sabato 28 i lavori riprendono alle ore 9 con i saluti di Enzo Di Giulio, preside della Scuola Enrico Mattei e Stefano Paleari, rettore dell'Università di Bergamo. Poi la comunicazione del giornalista Roberto Bonzio «Dal West al web, un viaggio multimediale nel talento degli italiani di frontiera». Dopo l'intervento di Gambarelli e John Nash le conclusioni saranno tratte da Mauro Goretti ed Enzo Di Giulio.

Lunedì 30 alle 18 presso la Sala Galeotti dell'Università degli Studi di Bergamo, sede di via dei Caniana, 2, John Nash con Gambarelli e Barbara Sorgato sarà protagonista di un convegno organizzato dall'Istituto di studi economici e per l'occupazione (Iseo). Risponderà ai seguenti interrogativi: dal 1994 a oggi sono stati assegnati dieci Premi Nobel per l'Economia a studiosi di Teoria dei giochi; perché tanto interesse per tale disciplina? Quali nuovi collegamenti fra giochi competitivi e cooperativi? Quali rapporti fra teoria e applicazioni? Introduzione di Riccardo Venchiarutti, vicepresidente di Iseo. I 350 posti a sedere disponibili sono già esauriti. Il convegno sarà trasmesso in diretta sul sito dell'Università di Bergamo www.unibg.it

Vincenzo Guercio

e.roncalli

© riproduzione riservata