Sabato 12 Ottobre 2013

«Grande testimone di speranza»
Redona si ferma per don Sergio

«Il prete don Sergio è stato un testimone di speranza che è il frutto di una grazia e di una fede». Si sono celebrati a Redona i funerali di don Sergio Colombo: a presiedere le esequie il vescovo di Bergamo mons. Francesco Beschi: «Siamo qui insieme per dire grazie al Signore del servizio sacerdotale - ha detto per prima cosa mons. Beschi -. E siamo qui a celebrare il saluto a don Sergio con fede, affetto e dolore». Il vescovo di Bergamo si è poi rivolto alla sorella e ai parenti di don Sergio: «Esprimo la mia vicinanza a tutti voi, alla sorella, ai parenti e a coloro, la cui vita si è intrecciata a quella di don Sergio, a chi gli è stato vicino in questi mesi di sofferenza fisica».

Durante l'omelia il vescovo Beschi ha poi detto: «Con la sua benevolenza, don Sergio ha manifestato la benevolenza di Dio». Sull'altare molte testimonianze e parole di affetto per don Sergio. Di grande emozione l'intervento della nipote del parroco di Redona, che ha ringraziato «tutti i redonesi, amici e compagni di viaggio di mio zio - ha detto commossa -. Per lui Dio era una parola dolce da testimoniare a tutti i fratelli».

Dalle 9 la chiesa di Redona era già stracolma per le esequie del parrocco della comunità, così amato nella Bergamasca: oltre un migliaio di persone erano in preghiera, la Messa è stata seguita da oltre 1.500 persone. Molti i sacerdoti che hanno concelebrando la Messa: sono 250, oltre ai professori del Seminario, il vicario generale don Davide Pelucchi e a quattro vescovi, mons. Beschi, il vescovo di Vigevano mons. Gervasoni, l'arcivescovo emerito di Siena Gaetano Bonicelli e mons. Lino Belotti. Il curato don Marco Scozzesi ha dato lettura del testamento spirituale, steso nello scorso maggio, in cui don Sergio professa il suo grande amore alla Chiesa mentre il professor Franco Pizzolato ha invece letto un indirizzo di addio a nome della parrocchia.

Don Sergio, che stava per compiere 71 anni ed era malato ormai da tempo, è morto nella notte tra mercoledì e giovedì. È stato parroco a Redona per più di 32 anni e lascia un forte legame di affetto e stima nella comunità che ne ha sentito, forte, la «paternità» e in questa giornata di preghiera lo accompagna per l'ultimo saluto. Moltissime persone, anche venerdì, si sono avvicendate nella chiesa parrocchiale, dove è stata esposta la salma di don Sergio Colombo per un saluto e una preghiera. Affollatissimi i momenti di veglia, organizzati fino a tarda sera.

Terminate le esequie, il feretro è stato trasportato in spalla sul sagrato della chiesa da alcuni tifosi atalantini: tra loro anche il Bocia, leader degli ultrà. Nel pomeriggio la sepoltura a Calcinate, paese nativo.

Tutti gli approfondimenti su L'Eco di Bergamo del 13 ottobre

fa.tinaglia

© riproduzione riservata