Sabato 12 Ottobre 2013

Ruba bici ma dimentica il cellulare
Torna a prenderselo: arrestato

Tutta colpa del cellulare e del ladro distratto. Un ventitreenne di Bergamo è riuscito a rubare impunemente una bicicletta da corsa da un negozio a Colognola, approfittando della notte, ma sul posto ha dimenticato il proprio telefono cellulare. Quando è tornato a riprenderlo, dopo esser già riuscito a nascondere la bici rubata, è stato colto sul fatto dalle volanti della polizia e arrestato per furto aggravato.

È successo nella notte tra venerdì 11 e sabato 12 ottobre, intorno alle 4 del mattino: il 23enne, di professione barista, formalmente incensurato ma già noto agli agenti perché denunciato per diversi furti, è stato pizzicato mentre recuperava il telefono dimenticato. Il giovane era a mani vuote, salvo 5 euro in monetine in tasca, ma dal negozio il titolare ha notato subito la sparizione di una bici da corsa del valore di circa 500 euro e di 30 euro in contanti.

«Sono pronto a restituire la bici» ha dettoil giovane. Il suo arresto è stato convalidato con applicazione della misura cautelare dell'obbligo di firma, quindi il processo è stato aggiornato su richiesta del difensore al 21 ottobre.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata