Roncalli, verso la canonizzazione
Un fitto calendario di iniziative

Un fitto calendario di iniziative accompagnerà Bergamo e i bergamaschi all'evento storico della Canonizzazione di Papa Giovanni XXIII. Il programma provvisorio è stato presentato venerdì mattina nella sede della Curia di Bergamo.

Roncalli, verso la canonizzazione Un fitto calendario di iniziative

Un fitto calendario di iniziative accompagnerà Bergamo e i bergamaschi all'evento storico della Canonizzazione di Papa Giovanni XXIII. Il programma provvisorio è stato presentato venerdì mattina nella sede della Curia di Bergamo.

Sono previste celebrazioni prima e dopo la cerimonia di canonizzazione, e tra queste - in data ancora da definirsi - la consacrazione della chiesa del nuovo ospedale di Bergamo, che proprio a Papa Giovanni è intitolato. Poi ancora veglie, incontri culturali, concerti, proposte per i giovani (come il pellegrinaggio Assisi-Roma col vescovo Beschi) e pubblicazioni. 

La canonizzazione di Papa Giovanni XXIII avverrà a Roma il  27 aprile 2014 (la domenica dopo Pasqua, detta “della Divina Misericordia” o “in albis”).

Per la preparazione di questo evento significativo, che interpella tutti per i suoi contenuti e per i valori umani e cristiani che mette in luce, il vescovo Francesco Beschi ha istituito un Comitato Diocesano che ha programmato celebrazioni e iniziative.

Il vescovo, insieme al Comitato, ha incontrato venerdì mattina i rappresentanti delle istituzioni civili e laiche del territorio per presentare gli intenti e i programmi che la Diocesi vuole attuare, augurandosi che questo dialogo possa portare a collaborazioni e a mutui scambi di interesse. L'adesione di enti pubblici, di agenzie culturali e di fondazioni è stata ampia e assai significativa.

La presentazione alle istituzioni ha avuto l'intento di “definire” quali fossero le “iniziative diocesane”, accanto alle molteplici proposte che diversi soggetti religiosi e civili organizzeranno, proprio nell'intento di valorizzarne la specificità nel dare visibilità alla ricchezza di tante “iniziative locali” di qualità. In questa linea è stato rimarcato il valore del condividere un calendario per stimolare sinergie e aiutare a sviluppare una vantaggiosa comunicazione in rete.

Mons. Beschi ha ringraziato per l'importante adesione di tanti autorevoli soggetti del territorio e ha specificato che l'intento dell'incontro è «consegnare le iniziative della diocesi alle specifiche e autonome attenzioni, raccoglierne eventuali indicazioni, entrare in condivisione con iniziative proposte da altri. Papa Giovanni XXIII è una icona di speranza, per tutti, anche per le nuove generazioni. L'attenzione particolare che Papa Francesco ha dimostrato a Bergamo con la decisione eccezionale della canonizzazione di Papa Giovanni XXIII e con tanti altri piccoli gesti concreti, ci sprona a vivere intensamente questo momento. La proposta della diocesi non è un programma enfatico, ma sobrio e rappresentativo, per un momento così significativo che coinvolge il mondo ma che vede la nostra terra come protagonista».

Ringraziando gli intervenuti, che in modo autorevole rappresentano le istituzioni del territorio, mons. Davide Pelucchi, vicario generale, ha ricordato come Papa Giovanni, correggendo la tradizionale preghiera popolare, aprisse le sue giornate pregando «Ti adoro mio Dio, ti amo con tutto il cuore, ti ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e bergamasco».


Gli obiettivi e le finalità delle proposte della Diocesi
Mons. Vittorio Nozza, Vicario Episcopale per i laici e per la pastorale
“Papa Giovanni XXIII è l'immagine della possibilità di una vita buona. Così ha saputo essere cittadino del mondo e parroco del mondo, proprio partendo dal suo essere bergamasco. Le indicazioni del Vescovo nella nuova lettera pastorale “Donne e uomini capaci di Vangelo”, cioè capaci di “vita buona” tracciano l'orizzonte per le variegate proposte che vogliono raggiungere fasce diverse di destinatari per età, per appartenenza, per interesse. Papa Giovanni XXIII ci insegna che il cittadino credente è colui che spazia dalla fede, alla cultura, alla solidarietà. In questa ottica gli eventi straordinari non dimenticano l'ordinario della ricchezza del nostro territorio vissuto ogni giorno nelle molteplice e ricche proposte dei diversi soggetti che abitano Bergamo (come città, come diocesi e come provincia), che vogliono invece essere valorizzati. Inoltre il valore delle proposte pensate è che diventino a loro volta “ordinario”, cioè che non siano solo eventi speciali in occasione della Canonizzazione, ma abbiano continuità nel futuro, come cammini che aprono nuovi percorsi”.

La testimonianza della santità di Papa Giovanni XXIII
Don Ezio Bolis, Direttore della Fondazione Papa Giovanni XXIII
“Papa Giovanni XXIII ha sempre avuto forti legami con la sua città, anzi vi sono proprio alcuni tratti della sua personalità e della sua santità che sono specificatamente bergamaschi che possono essere presi come sfida per noi oggi: 1) l'attaccamento alla propria terra, il suo orgoglio di essere bergamasco: queste radici sono state la forza per la sua apertura di mente e cuore al mondo intero; 2) il valore di una vita legata al lavoro, soprattutto a quello contadino, con i ritmi, l'attenzione all'ambiente e alla natura, e con l'importanza data ai legami familiari; 3) il sapiente equilibrio tra tradizione e sensibilità ai problemi dell'uomo e del mondo contemporaneo che lo hanno aperto al futuro; 4) la centralità della qualità dei rapporti umani; 5) la sua idea di politica in senso alto, come preoccupazione per il bene comune, come apertura alla solidarietà, alla pace e al dialogo con tutti, cercando più ciò che unisce di ciò che divide”.

Le iniziative proposte dalla diocesi
Mons. Giulio Dellavite, Segretario Generale della Curia.

CELEBRAZIONI
Canonizzazione in Piazza San Pietro
Domenica 27 aprile
La diocesi, attraverso l'Ufficio per la pastorale dei Pellegrinaggi, del Tempo Libero e del Turismo sta organizzando, in collaborazione con la OVET, alcune proposte diversificate per giorni e mezzi.

La Prefettura della Casa Pontificia ha comunicato che non ci saranno settori riservati o biglietti da richiedere. Non sappiamo ancora quanti saranno i “posti ufficiali”, ma è presumibile che siano pochissimi.

Celebrazione con i Vescovi della Lombardia
Martedì 3 giugno a Sotto il Monte, ore 20
Santa Messa di ringraziamento. È il giorno anniversario della morte di Papa Giovanni XXIII. Saranno invitati in modo particolare coloro che sono impegnati nella parrocchie per la liturgia, la catechesi, la carità.

Consacrazione della nuova chiesa dell'Ospedale Giovanni XXIII
Data da definire.
Veglia di Pentecoste
Sabato 7 giugno a Sotto il Monte
Invito rivolto particolarmente a tutte le associazioni e i gruppi laicali.

EVENTI CULTURALI
Ricordo della “Pacem in terris”
Sabato 12 aprile, in Seminario o al Teatro Donizetti
È la proposta indirizzata alle istituzioni. L'invito sarà rivolto a chi ha ruoli di responsabilità civile, politica, nell'amministrazione, nella scuola, nella sanità, nella cultura.
Si sta contattando un relatore di respiro internazionale. Sarà rivolto l'invito anche al presidente del Consiglio.

Oratorio musicale composto da Mons. Frisina
Venerdì 21 e sabato 22 febbraio, in Seminario
Evento promosso dalla Fondazione Papa Giovanni XXIII in collaborazione con la MIA e sarà eseguito dai musicisti del Conservatorio Donizetti. Verranno invitati alla prova generale i direttori delle diverse corali della diocesi e delle istituzioni musicali della provincia.

La santità dei Papi nella storia
Martedì 25 marzo, 1 aprile, 8 aprile
Un ciclo di conferenze per presentare come è stata compresa nella storia la santità dei Papi: nel medioevo, nell'età moderna, per finire poi con Papa Giovanni XXIII (iniziativa promossa dalla Fondazione Papa Giovanni XXIII). Uno sguardo storico per comprendere una immagine di Chiesa e di società nel cammino della storia.

PROPOSTE PER I GIOVANI
Pellegrinaggio (a piedi) per i giovani Assisi-Roma
con il Vescovo, dal 17 al 25 agosto
Dettagli da definire dall'Ufficio per la pastorale dell'età evolutiva (UPEE)

Giornata Mondiale della Gioventù, veglia della domenica delle Palme
Domenica 13 aprile, per igiovani

Incontro degli animatori dei CRE a Sotto il Monte
Lunedì 2 giugno
Per adolescenti e giovani

Incontro dei cresimandi a Sotto il Monte
Domenica 6 aprile, per ragazzi

GESTO DI CARITÀ
Per significare che la Canonizzazione non è solo un evento importante da organizzare ma è un momento significativo da vivere nel cammino della comunità cristiana diocesana, si è pensato che la carità sia un bel “monumento” per ricordare la santità di Papa Giovanni XXIII.

Si stanno elaborando, quindi, 3 interventi con raggio diverso:
a) di attenzione alla CITTÀ
b) di attenzione al MONDO (Scuola ad Haiti, progetto Caritas Diocesana Bergamasca. La scuola verrà consegnata e aperta nei prossimi giorni, ma con la dedicazione a Papa Giovanni la Diocesi si prende l'impegno di un sostegno continuativo nel tempo).
c) di attenzione al FUTURO (continuativo come ad es. una borsa di studio).

PUBBLICAZIONI E MATERIALE
Si è in contatto con la Regione Lombardia per un progetto editoriale. Come diocesi si vogliono presentare due idee semplici e fruibili:
a) una pubblicazione per i ragazzi di età scolare
b) un calendario per le famiglie

Si intende inoltre valorizzare tutto il materiale già predisposto dalla Fondazione Papa Giovanni: documenti, interventi, materiale audio-visivo (significativa la trasmissione RAI “La storia siamo noi”), come pure la medaglia preparata per il 50mo del Concilio e della morte di Papa Giovanni e presentata al Papa lo scorso 3 giugno.

Vi sono poi i percorsi preparati a Sotto il Monte (con i relativi sussidi), partendo dalla Casa del Pellegrino appositamente rinnovata, che sfociano nei due nuovi luoghi carichi di significato: la cripta e il giardino della pace (inaugurato lo scorso 11 ottobre).

Inoltre gli Uffici della Curia stanno elaborando una proposta unitaria per la Quaresima nei diversi ambiti (catechesi e oratori per ragazzi, adolescenti, genitori; liturgia, caritas, missioni, scuola) che sfocerà nell'elaborazione di materiale per le specifiche fasce di età ma con un unico tema che avrà come filo rosso il ricordo di Papa Giovanni.

Piattaforma digitale:
agenda eventi e raccolta materiale dal territorio

Oltre a queste che sono le proposte diocesane vi è grande ricchezza nel locale (parrocchie, gruppi, associazioni) con diversificate proposte culturali e di eventi (un es. il Musical dei giovani di Sotto il Monte).

Queste iniziative locali (ecclesiali e civili, religiose e culturali) potranno avere visibilità in una apposita pagina del sito della diocesi www.diocesibg.it che intende diventare una agenda digitale e una banca dati di materiale fruibile, che può essere implementata dai diversi soggetti presenti sul territorio.

I membri del Comitato
Mons. Davide Pelucchi, Vicario Generale, presidente
Mons. Giulio Dellavite, Segretario Generale della Curia, segretario
Mons. Arturo Bellini, Vicario parrocchiale a Gavarno Sant'Antonio
Don Ezio Bolis, Direttore della Fondazione Papa Giovanni XXIII
Mons. Lucio Carminati, Delegato Vescovile per gli affari economici
Mons. Claudio Dolcini, Parroco di Sotto il Monte
Mons. Vittorio Nozza, Vicario Episcopale per i laici e per la pastorale
Mons. Eugenio Zanetti, Vicario giudiziale

© RIPRODUZIONE RISERVATA