Venerdì 25 Ottobre 2013

Orio, i servizi di sicurezza
da gennaio in carico a Italpol

Si avvia a conclusione la questione relativa alla gara per i servizi di vigilanza e sicurezza all'aeroporto di Orio al Serio. Dopo la sentenza del Tar di Brescia, Sacbo e la Rti Italpol Vigilanza srl / Sicuritalia Spa hanno concordato di procedere nell'ultima settimana di ottobre 2013 alla sottoscrizione del relativo contratto di appalto, con presa in carico del servizio in data mercoledì 22 gennaio 2014.

Il Tar di Brescia aveva respinto lo scorso settembre il ricorso presentato da Fidelitas contro Sacbo, e nei confronti di Italpol e Sicuritalia, per l'annullamento dell'aggiudicazione dei servizi di sorveglianza dell'aeroporto di Orio al Serio. Era quello l'ultimo atto di una vicenda che si trascinava ormai da quasi tre anni. Nella loro ordinanza i giudici amministrativi avevano rilevato come «i motivi proposti col ricorso principale appaiono essere riproposizione di quelli già articolati in separati procedimento avverso l'aggiudicazione provvisoria e respinti con sentenza d'appello del Consiglio di Stato».

Inoltre «il motivo articolato col ricorso per motivi aggiunti appare infondato» e pertanto «manca allo stato il fumus del ricorso». Di conseguenza, l'istanza cautelare avanzata dalla Fidelitas era stata respinta.

Sacbo dal canto suo lo scorso 6 settembre aveva già dato l'ok alla sottoscrizione del contratto con l'associazione temporanea d'imprese composta da Italpol e Sicuritalia: Fidelitas aveva reagito presentando un'istanza di tutela cautelare collegiale, davanti alla quale c'era stata la sospensione dell'aggiudicazione definitiva da parte del Tar, fino alla trattazione in Camera di Consiglio.

e.roncalli

© riproduzione riservata