Sabato 26 Ottobre 2013

Incidente aereo in fase di atterraggio
Simulazioni a Orio con 100 figuranti

Un incidente aereo in fase di atterraggio. Esercitazione nella notte tra venerdì 25 e sabato 26 ottobre, tra le ore 1:20 e 3, sulla pista dell'Aeroporto di Bergamo Orio al Serio. Una prova di emergenza che ha permesso di simulare un incidente, con il pieno coinvolgimento di tutti i soggetti coinvolti nelle operazioni previste dal piano di emergenza.

Lo scenario ha previsto che alle 1.20 il volo charter XY555 operato con Airbus 320, con a bordo 53 passeggeri e 6 membri di equipaggio (due piloti e quattro assistenti di volo), stesse atterrando sulla pista dello scalo bergamasco, considerata di lunghezza ridotta a causa di lavori di rifacimento, seguendo la direzione della testata 10 a causa di forte vento proveniente da est. Si è supposto che, dopo un brusco atterraggio, il carrello anteriore dell'aeromobile avesse subito un danno e durante la fase di decelerazione, circa a metà pista, si fosse inclinato sul lato destro e la gondola del motore destro aavesse preso fuoco prima dell'impatto con la recinzione del cantiere a fine pista.

Per lo svolgimento dell'esercitazione a scala totale è stato impiegato un bus a bordo del quale hanno preso posto i figuranti passeggeri. Nell'area dell'incidente e intorno all'autobus, preso come aeromobile, sono intervenuti immediatamente i mezzi dei vigili del fuoco, che hanno provveduto all'estinzione dell'incendio e successivamente i mezzi di soccorso e quelli del 118. L'esercitazione, servita a verificare tempi e modalità di intervento di mezzi e personale di soccorso in caso di incidente aereo, ha coinvolto un centinaio di persone che hanno contribuito a rendere quanto più realistica la sequenza degli eventi. Dopo le operazioni di spegnimento dell'incendio e recupero degli occupanti l'aeromobile, i passeggeri e i membri d'equipaggio sono stati assistiti da personale medico ed infermieristico, che hanno provveduto ad accertarne le condizioni.

L'incidente aereo simulato ha provocato tre decessi, mentre 12 occupanti l'aeromobile sono stati classificati codice giallo e rosso e, dopo essere stati stabilizzati, trasportati in ospedale, mentre 44 in codice verde sono stati curati e assistiti in un'area riservata all'interno dell'aerostazione. Durante la prova di emergenza aeroportuale, la pista è rimasta chiusa dalle ore 1 alle 3. Tutti i movimenti sono stati sospesi durante la fascia temporale riservata all'esercitazione, al termine della quale l'operatività aeroportuale è ripresa regolarmente. L'esercitazione a scala totale ha permesso di verificare le sequenze prestabilite e l'efficacia delle capacità di risposta in caso di evento incidentale.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata