Passeggiar Gustando, 5.500 euro
Andranno al Fondo Diocesano

Passeggiar Gustando, 5.500 euro Andranno al Fondo Diocesano

Sono 5.520 gli euro al Fondo Diocesano di solidarietà famiglia e lavoro. È questo quanto raccolto domenica scorsa dall'ottava edizione di Passeggiar Gustando, la festa del commercio e della famiglia promossa dai gastronomi, salumieri, macellai e fruttivendoli di Ascom, dai panificatori di Aspan e dalla Pia Unione San Lucio.

La manifestazione ha servito 3.200 assaggi ai 1100 partecipanti. Sul Sentierone, i presidenti di categoria Mauro Rocchi (gastronomi e salumieri), Ettore Coffetti (macellai), Livio Bresciani (fruttivendoli), Roberto Capello (Aspan) e Pierantonio Chiari (Pia Unione San Lucio) hanno unito le forze per servire con una squadra di insostituibili collaboratori risotto alla loanghina e taleggio, zuppa di cereali, polenta taragna, formaggi, salumi, salamelle, roast beef, verdure alla griglia, uva, macedonia, pane Garibalda, torta Sant'Alessandro ed altri prodotti da forno artigianali.

Musica e spettacoli hanno accompagnato il lavoro degli alimentaristi: dalle 11 alle 13,30 si sono esibiti gli ABBAclub, mentre dalle 15 alle 18 il gruppo «Wander Thrugh the time», i trampolieri Cotton club e il clown Pietro hanno intrattenuto i passanti sul Sentierone. Aderendo al progetto ideato dal Distretto del Commercio «Una luce per Expo», dopo il blu, il verde e il rosa - colori di Vivi Bergamo il Giovedì - la città si è vestita di giallo: un filo immaginario ha unito gli stand di Passeggiar Gustando e le attività commerciali del centro città in un unico colore. Il ricavato viene devoluto al fondo diocesano attraverso il fondo Ascom aperto presso la Fondazione della Comunità Bergamasca Onlus.

La manifestazione è nata con il patrocino del Comune di Bergamo ed è stata sostenuta da A2A energia dalla Cooperativa di Garanzia Fogalco, oltre che da importanti aziende alimentari bergamasche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA