Martedì 05 Novembre 2013

L'urlo: «La curva, la curva»
Ma ormai era troppo tardi

A poche ore dalla tragedia di Calcinate che tra sabato e domenica notte è costata la vita a Manuel Tironi, muratore 21enne di Cividate al Piano, c'è incredulità fra i tre ragazzi che erano con lui sulla Volkswagen Golf distrutta nell'impatto violentissimo.

È quanto riportato nelle ultime ore sulla bacheca Facebook della fidanzata della vittima (proprio oggi avrebbero festeggiato il loro primo anniversario): Giada Mantegari, studentessa 16enne di Cividate seduta sui sedili anteriori, e figlia del vicesindaco di Cividate.

A scriverle è stato M. S., il 20enne di Romano che sabato notte si trovava anche lui sulla Golf di Manuel Tironi: «Giada - ha scritto M. S. - nonostante fossi lì anch'io non riesco ancora a crederci. Però ti siamo vicini e se hai bisogno di noi, ci saremo sempre».

I tre ragazzi - Giada, M. S. e N. G., una 15enne di Cividate - si sono feriti lievemente nello schianto, ma non dimenticano l'impressionante dinamica dell'incidente. «Mia figlia ricorda tutto - ha ricostruito ieri Dario Mantegari, papà di Giada -. Lei e Manuel stavano parlando, ma la conversazione si è interrotta all'improvviso: qualcuno ha urlato "la curva, la curva", ma è stato troppo tardi».

In attesa del funerale che sarà celebrato mercoledì 6 novembre alle 15 nella parrocchiale di Cividate, in queste ore sono arrivate numerose manifestazioni di cordoglio dal paese: ieri sera, i coscritti di Manuel si sono ritrovati in oratorio per un momento di riflessione mentre è prevista per stasera, alle 20,30, la veglia di preghiera alla camera ardente.

Leggi di più su L'Eco di martedì 5 novembre

m.sanfilippo

© riproduzione riservata