Martedì 05 Novembre 2013

La fuga finisce contro un muro
Due arrestati per furto in casa

Un'auto distrutta nell'impatto contro un muro, due giovani in manette per furto e diversi gioielli recuperati. Si è concluso così, lunedì 4 novembre a Osio Sotto in via Brembate, un rocambolesco inseguimento che ha visto impegnate diverse pattuglie dei carabinieri.

Tutto è successo verso le 15,30. Secondo le prime ricostruzioni, l'auto - una Ford Puma con a bordo tre nomadi - è stata intercettata dalle gazzelle dell'Arma che stavano perlustrando la zona in seguito a un furto in una casa di Osio Sotto, dove erano spariti vari oggetti preziosi.

Quando i militari hanno intimato l'alt il conducente della vettura, anziché fermarsi, ha accelerato ed è scattato l'inseguimento. Tallonata dai carabinieri, la macchina dei fuggitivi è arrivata a tutta velocità in via Brembate a Osio Sotto ed è finita contro un muro a lato della strada, restando gravemente danneggiata.

Impossibile a quel punto continuare la fuga in macchina: i tre sono scesi e hanno proseguito a piedi nei campi, gettando via un beauty case e un portagioie pieni di gioielli, ma solo uno di loro è riuscito a seminare i carabinieri, gli altri due sono finiti in manette per furto aggravato. Entrambi nello schianto hanno riportato varie contusioni e sono stati portati in ambulanza all'ospedale Papa Giovanni XXIII.

Leggi di più su L'Eco di martedì 5 novembre

m.sanfilippo

© riproduzione riservata