Domenica 25 Gennaio 2009

Il parere dei lettori

Non capisco, esco di casa per fare due passi, comperare il giornale e prendermi un caffè, c'è traffico (è normale il primo pensiero) ... faccio fatica ad attraversare la strada, poi una volta aperto il giornale leggo «Domenica senz'auto....»; continuo a non capire perché oggi è domenica e quindi o sono stordito io o è il sistema che non funziona.
Via per Orio non si riesce, o meglio qualcuno non vuole, controllarla neanche in un giorno di STOP completo alle auto.
ANNO NUOVO vita (maledettamente) vecchia, promesse non mantenute e situazione cha va sempre peggiorando.
No ho altre parole per raccontare lo sconforto che si prova.......... voglio solo inviare alcune fotografie che indubbiamente parlano da sole.
Unica ed ultima cosa, volevo far notare che nelle fotografie scattate per documentare il traffico presente nel quartiere alle ore 11.40 circa al termine della messa domenicale, viene anche documentato un sorpasso fatto all'autobus proprio nel tratto ove è presente l'attraversamento
pedonale su di un dosso , ...... questo a dimostrazione che i dossi, così per come sono realizzati in via Orio, non rallentano nessuno.......
Distinti saluti
Paolo Mangili

Spett.le Redazione,
partecipo al dibattito in questione con questa che è la mia terza mail in due giorni.
Leggendo le mail inviate dai lettori e' veramente incredibile comunque di quante persone ancora sostengano queste iniziative (i blocchi del traffico) anche se in rapporto ai "contrari"sono una sparuta minoranza, ma a parer mio sono sempre troppi..
Ci accusano di scarsa sensibilità all'ecologia, di essere auto-dipendenti, etc
Mah! E si che le argomentazioni da noi "inquinatori della domenica" sono direi oggettive (innumerevoli prove scientifico-tecniche dell'INUTILITA' di tali provvedimenti, impossibilità di potersi organizzare come necessita la giornata di festa per i RESIDENTI, ULTERIORI SPESE per i cittadini che vogliano dotarsi di impianti a gpl e/o metano dopo quelle già recentemente sostenute per l'acquisto di auto euro 4, etc)..
E c'è chi parla ancora di ecologia, parla, parla ma non ha ancora capito che il nocciolo della questione è un'altro, che il mondo non si limita a loro ma che esistono anche situazioni diverse più legate alla realtà e meno ideologiche. Sono infatti straconvinto che la maggior parte di chi sostiene i blocchi domenicali o non è residente in città o non possiede un'auto o se la possiede possiede una vettura alimentata a gpl o metano...e saranno "ecologisti della domenica"fino a quando la cosa non andrà ad toccare anche loro, ad esempio quando non faranno più circolare le auto a gpl/metano perchè saranno diventate troppe, (secondo me ripeto questo è l'ultimo anno, ed è anche per questo che io non ho dotato la mia euro 4 di impianto a gas, basta buttare via i soldi!!!), oppure quando estenderanno il blocco durante la settimana (che peraltro sarebbe più logico..) o ad altri comuni della provincia..
Facile parlare e fare gli ecologisti della domenica quando i problemi poi se li devono subire gli altri...e sia chiaro parla uno che l'auto la usa poco (per non inquinare, per risparmiare sulla benzina, per fare durare l'auto a lungo, etc) arrivando a percorrere 7-8.000 km max all'anno..ma queste cose agli "ecologisti della domenica" non interessano, l'importante è fare retorica e demagogia di serie b parlando per frasi fatte e precostituite con poca attinenza alla realtà (l'aria pulita, la passeggiata, l'ecologia..).
Cordiali saluti.
Fabiano

Sappiamo tutti che l'ambiente e' importante quindi e' giusto fare sacrifici e penso che il comune abbia fatto quello che era possibile senza penalizzare eccessivamente i cittadini incrementando il servizio pubblico nella giornata del blocco
Baronchelli A.
Arcene BG

Telegraficamente : le domeniche a piedi non sono mai servite a niente, se lo scopo è quello di diminuire i livelli di inquinanti nell'aria, così come non servivano a niente le targhe alterne. Il traffico domenicale è già così scarso in domeniche di gennaio o febbraio, che 8 ore di "fermo" non spostano di una virgola i livelli...Le amministrazioni di sinistra hanno sempre puntato molto sull' "educazione coatta" dei cittadini, quindi usano lo strumento dei divieti di circolazione alle auto private per sensibilizzare (=rompere le scatole) ai singoli cittadini, per costringerli a rinunciare alla propria auto. Dopo decenni di queste scelte si è visto che anche questo scopo è una pia illusione, visto che i trasporti pubblici non sono concorrenziali al mezzo privato, quanto a comodità e flessibilità (e spesso anche a prezzo, e a volte anche quanto a sicurezza individuale). E sicuramente lo sono ancora di meno nei giorni festivi ... In compenso restano i disagi a quei cittadini che per tanti motivi alla domenica non si possono permettere di andare in giro a zonzo, ma hanno qualcosa di concreto ed urgente da fare. Perchè nessuno chiarisce un aspetto : quali sono i contributi CEE alla amministrazioni comunali per iniziative del genere?
Io ho il sospetto che il comune di Bergamo insista con queste iniziative di apparenza (ma di molti disagi per alcuni) perché in cambio riceve sostanziosi contributi, che poi sarei proprio curioso di sapere che fine fanno. Spero che non vadano spesi in "arredo urbano", zone 30, dossi, rotatorie, aiuole poi abbandonate, etc. etc....
Sono strafelice di non abitare più a Bergamo, ma in un comune dell'hinterland, così almeno mi sono risparmiati gli arresti domiciliari alla domenica.
M. M.

Se è per fare una passeggiata in tranquillità, allora benvengano le domeniche verdi, ma se vengono programmate per ridurre l'inquinamento, allora sono inutili. Sarebbe invece molto più utile intervenire sul riscaldamento domestico, che nei vecchi condomini - e sono tanti, tantissimi se consideriamo il numero degli appartamenti che li compongono - è ancora a gasolio. Però farlo costa denaro.
Massimo

Mi sembra il minimo: si deve fare molto di più e la responsabilità è di ognuno di noi, non solo della «politica». buon lavoro
Luca Stachetti

Secondo il mio piccolo parere le domeniche verdi non servono a nulla se non ad allontare ancora di più i contatti con gli amici, le famiglie ecc....
Cosa mi rappresenta lo stop al traffico nel centro cittadino - dove peraltro la domenica è già molto al di sotto del 50% - mentre l'anello intorno alla città, le autostrade, le tangenziali, le provinciali sono magari intasate dai tanti che vanno nei centri commerciali? L'aria è ovunque! L'aria che è in tangenziale o in autostrada è anche a Bergamo. Chiudete il centro ripeto già deserto di domenica, e non chiudete i centri commerciali? Loro con luci, riscaldamento ecc... non inquinano? Tutta la gente che si sposta e in coda va verso Orio ad esempio non inquina?
Smettiamola con questa buffonata delle domeniche verdi e cerchiamo di goderci di più le famiglie per favore!
Cinzia D.

Penso che sia tutta una questione di priorità. L’aria serve a tutti e serve pulita! Quindi …….
Cordialmente,
Anna

Penso che debba essere data ai residenti in città la possibilità di entrare ed uscire da Bergamo. Chi abita fuori può liberamente recarsi dove meglio crede ed entrare in centro usufruendo dei mezzi pubblici, mentre i residenti sono costretti a restare in città, rinunciando così alle gite domenicali. Chi abita in centro non è assolutamente interessato a passare un'altra giornata dove trascorre tutta la settimana.
Cordiali saluti
Sabrina Poni

Il 25 gennaio e l'8 febbraio
tornano le giornate ecologiche
Nuove domeniche verdi? Cosa ne pensi della chisura al traffico?
Passeggiando per alcune vie ad esempi Via Suardi, Borgo Santa Caterina, Via Corridoni sembra una qualsiasi giornata senza alcun blocco. Penso che siano scelte inutili rispettate da pochi.
G. A.

Secondo me non servono assolutamente a nulla queste giornate così programmate, hanno un fine solamente politico, per un semplice motivo : perchè fra le eccezioni e le trasgressioni su chi circola con mezzi a motore non abbassano il livello di inquinamento preesistente.
Le autorità dovrebbero investire diversamente i propri soldi : facendo informazione ed educazione nell'utilizzo del proprio mezzo di locomozione, sia per il tempo libero, sia per il lavoro. Troppe volte vedo gente che scende dall'auto per fare un prelievo presso un terminale di bancomat o si ferma a comprare il giornale presso un edicola, magari anche chiaccherando con l'edicolante, oppure si ferma a comprare le sigarette al bar (e anche a bere il caffè) e lascia l'auto con il motore acceso. Quante volte vedo i pulman di linea che immobili ad una fermata o a capolinea sono con il motore acceso. Quanti camionisti con automezzi e motori poco controllati e inquinanti, che emettono fumo nero, hanno la coltura o abitudine a freddo, di tenere il motore
acceso per riscaldarlo per lunghi minuti... Nel mio piccolo tante volte ho cercato di intervenire chiedendo o facendo segno di spegnere il motore, con il rischio che alcuni mi hanno risposto in maniera maleducata...E' inutile poi fare le domeniche a piedi se non si parte da certi resupposti.
C'è molta inciviltà ed ignoranza in giro e chi di dovere dovrebbe oggi intervenire diversamente.
Giancarlo Perico

Secondo me non servono assolutamente a nulla queste giornate così programmate, hanno un fine solamente politico, per un semplice motivo : perchè fra le eccezioni e le trasgressioni su chi circola con mezzi a motore non abbassano il livello di inquinamento preesistente. Le autorità dovrebbero investire diversamente i propri soldi : facendo informazione ed educazione nell'utilizzo del proprio mezzo di locomozione, sia per il tempo libero, sia per il lavoro. Troppe volte vedo gente che scende dall'auto per fare un prelievo presso un terminale di bancomat o si ferma a comprare il giornale presso un edicola, magari anche chiaccherando con l'edicolante, oppure si ferma a comprare le sigarette al bar (e anche a bere il caffè) e lascia l'auto con il motore acceso. Quante volte vedo i pulman di linea che immobili ad una fermata o a capolinea sono con il motore acceso. Quanti camionisti con automezzi e motori poco controllati e inquinanti, che emettono fumo nero, hanno la coltura o abitudine a freddo, di tenere il motore acceso per riscaldarlo per lunghi minuti... Nel mio piccolo tante volte ho cercato di intervenire chiedendo o facendo segno di spegnere il motore, con il rischio che alcuni mi hanno risposto in maniera maleducata...E' inutile poi fare le domeniche a piedi se non si parte da certi presupposti. C'è molta inciviltà ed ignoranza in giro e chi di dovere dovrebbe oggi intervenire diversamente.
Giancarlo Perico

La mia auto euro 4 con filtro antiparticolato inquina in un intero anno quello che un mezzo dei servizio pubblico (ATB, SAB, ecc...) di Bergamo emette in solo 5 minuti di servizio con tanto di fumate nere e conseguente rilascio di particolato da idrocarburo incombusto.
Invito tutti i cittadini che abitano all'interno della cerchia.. (sempre discriminati da queste ordinanze) a ricordarsi alle prossime elezioni comunali di questo Sindaco.
Michele

Ma avete provato a stare dietro ai mezzi pubblici, specialmente quelli blu, della sab o qualcosa del genere, avete visto e sentito cosa buttano fuori ? ma loro hanno la deroga, inquinano come 10, 20 auto epuure va bene cosi
Claudio

Come ogni domenica trascorro la mattina in Piazza S. Anna per quattro chiacchere ed un aperitivo con gli amici e la differenza tra oggi e le passate domeniche? NESSUNA, le stesse auto, motorini e quant'altro abbia un motore. Quindi caro Sindaco ed Assessori smettetela con queste iniziative solo di facciata.
Firmato un cittadino Euro 5 "Ready"

Non ci sono parole!! in nessun paese dell'Unione europea si fa la chiusura del traffico!! E se chiudono il traffico a Bergamo, perché si può circolare nei paesi limitrofi?? L'aria là non è inquinata? Che strano!! E le canne fumarie dei condomini: chi li controlla?? E le fabbriche? Chi controlla? Ma noi a casa, pur avendo la euro 4 con filtro. Questo sindaco non sarà rieletto...
Nadia Maffei

È ridicolo e assurdo, hanno tanto incitato a comprare auto euro 4 con fap per circolare sempre e inquinare meno e questi sono i risultati. Ho acquistato da pochi mesi un auto nuova con il filtro antiparticolato, e alla fine altre ad avere numerosi problemi a causa di questo FAP (cambio olio ogni 7000 km a mie spese, frequente intasamento del filtro o presunto intasamento segnalato dal display con conseguente intervento dell'officina) e poi non posso nemmeno circolare, e questo problema non l'ha solo la mia auto ma numerossime auto e di molte case automobilistiche. Allora dato che non posso circolare e perciò che il FAP E' INUTILE a qualsiasi fine se non quello di FORSE inquinare qualcosina meno, e soprattutto a causa di questo FAP ogni anno devo sobbarcarmi una spesa di oltre 200 Euro non prevista, che se li paghi la provincia queste mie spese ora. Per loro ho messo questo filtro che oltre a non farmi circolare ora mi fa spendere solo soldi. Devo smetterla le istituzioni di usare noi cittadini come loro fonte di lucro. Si può chiedere un risarcimento?
Andrea Rota

Mi auguro che gli amministratori comunali leggano quanto scritto dai cittadini e ne traggano le dovute considerazioni. Il malcontento è generale e non accomuna solo i residenti in città. E domenica 8 febbraio si replica. È possibile un ripensamento in merito da parte dell'amministrazione comunale?
Vavassori

Ho scritto ieri, e mi trovo a dover commentare anche oggi: dalla finestra di casa mia vedo un bel pezzo di Viale Giulio Cesare, proprio il pezzo davanti allo stadio. In meno di un minuto di osservazione ho visto passare tre scooter e cinque automobili (mi direte che sono tutti tutti gpl vero? cinque in un minuto mi sembrano tantine... per tacere degli scooter). E mi chiedo quanti, come me, per colpa della chiusura siano rimasti in casa e abbiano magari cancellato qualche impegno pregresso. Come sempre, i furbi e i disonesti la fanno franca, e il disagio lo subiscono solo gli «onesti». No comment.
Giuseppe Ortigoni

Buon giorno a tutti, non é con la chiusura al traffico che si risolve il problema, cosa cambia, esistono auto elettriche a batteria solare, semplicemente finché c'é da mungere si va avanti così e a chi importa se intanto ci avveleniamo sempre più e distruggiamo il nostro abitat. Dall' articolo metto questa frase " Non sarà permessa la circolazione nemmeno ai veicoli Euro 4 alimentati a benzina e ai Diesel anche se muniti ...." cambiamo le auto spendiamo dei soldi e siamo a piedi comunque, non servono commenti per capire che é solo una truffa in più. Io vengo da Como la domenica per vadere la Foppa e mi é capitato di tornare a casa perché non si può circolare eppure ho fatto l'abbonamento e ho diritto, allora perché non chiudere in settimana che circolano più mezzi e andare tutti in bus, ma dai é solo una presa in giro, i mezzi ci sono ma finirebbero i guadagni.
Giovanni, Como.

Se chiusura deve essere, sia attiva per tutti i veicoli senza distinzioni di alimentazioni a gas o altro; così il segnale è forte e si capisce bene l'importanza della città svuotata di veicoli. Solo mezzi pubblici.
Fra l'altro è ridicolo vedere cosa circolava stamattina di veicoli diesel !
Luciano Zanda

Come al solito...una vergogna!! Serve solo a mettere in difficolta' le persone dutante il weekend e a non risolvere il problema dell'inquinamento.l'acquisto della mia auto euro4 e' stata una fregatura,non e' servito a niente.a quando regole vere e progetti per abbattere l'inquinamento sul serio?come si può pretendere di risolvere il problema se le auto che inquinano continuano ad essere vendute?
anche il fumo fa male ma continuiamo a vendere le sigarette! Piu coerenza non guasterebbe di certo!
T.

Reputo le chiusure al traffico inutili in quanto ormai é noto che l'inquinamento atmosferico é dato in gran parte dai fumi degli impianti di riscaldamento non "a norma".Inoltre il battage pubbilicitario effettuato sulla necessità di acquistare veicoli "euro 4" dotati di Filtro AntiParticolato (F.A.P.) che molte Marche di auto hanno fatto pagare al cittadino come optional (salato...), ha fatto vendere solo piu veicoli ma non permette ai cittadini di godersi il meritato week end dopo una settimana di lavoro. Infatti il Comune di Bergamo non prende in considerazione gli sforzi economici di coloro che hanno investito nel rispettare l'ambiente, svuotando le proprie tasche, equiparandoli esattamente a chi, non sensibile al problema dell'inquinamento, ha risparmiato i propri soldi tenendosi un vecchio veicolo molto inquinante.
Sarebbe forse più utile far convertire i veicoli commerciali che circolano sulle strade di Bergamo, 7 giorni su 7, all'alimentazione a gpl... provate a stare in coda ad uno dei tantissimi incroci nevralgici che ci sono in città dietro ad un camioncino che sputa fumo nero maleodorante e forse più inquinante di un euro 4 con F.A.P. la domenica...
Credo si dovrebbe riflettere non per norme ma per buon senso...... una qualità che mi pare andata perduta..
Cordiali Saluti.
US

Salve,. io ho una macchina euro 4 con FAP... non che mi serva proprio oggi andare in Bergamo... quello che voglio dire è che questa è l' ennesima presa in giro!!! e come seconda cosa, non risolve il problema dell' inquinamento... (visto anche che macchine girano... parlando del fatto extracomunitari..) e poi... visti i mezzi pubblici... è una vergogna!!!
b.

Se chiusura deve essere, sia attiva per tutti i veicoli senza distinzioni di alimentazioni a gas o altro; così il segnale è forte e si capisce bene l'importanza della città svuotata di veicoli. Solo mezzi pubblici. Fra l'altro è ridicolo vedere cosa circolava stamattina di veicoli diesel!
Luciano Zanda
Via Corridoni 93

BergamoCome al solito...una vergogna!! Serve solo a mettere in difficolta' le persone dutante il weekend e a non risolvere il problema dell'inquinamento. L'acquisto della mia auto euro4 è stato una fregatura, non è servito a niente. A quando regole vere e progetti per abbattere l'inquinamento sul serio? Come si può pretendere di risolvere il problema se le auto che inquinano continuano ad essere vendute? Anche il fumo fa male ma continuiamo a vendere le sigarette! Più coerenza non guasterebbe di certo!
Inviato da iPhone

Reputo le chiusure al traffico inutili in quanto ormai é noto che l'inquinamento atmosferico é dato in gran parte dai fumi degli impianti di riscaldamento non «a norma». Inoltre il battage pubbilicitario effettuato sulla necessità di acquistare veicoli «euro 4» dotati di Filtro AntiParticolato (F.A.P.) che molte Marche di auto hanno fatto pagare al cittadino come optional (salato...), ha fatto vendere solo piu veicoli ma non permette ai cittadini di godersi il meritato week end dopo una settimana di lavoro. Infatti il Comune di Bergamo non prende in considerazione gli sforzi economici di coloro che hanno investito nel rispettare l'ambiente, svuotando le proprie tasche, equiparandoli esattamente a chi, non sensibile al problema dell'inquinamento, ha risparmiato i propri soldi tenendosi un vecchio veicolo molto inquinante. Sarebbe forse più utile far convertire i veicoli commerciali che circolano sulle strade di Bergamo, 7 giorni su 7, all'alimentazione a gpl... provate a stare in coda ad uno dei tantissimi incroci nevralgici che ci sono in città dietro ad un camioncino che sputa fumo nero maleodorante e forse più inquinante di un euro 4 con F.A.P. la domenica... Credo si dovrebbe riflettere non per norme ma per buon senso...... una qualità che mi pare andata perduta.. Cordiali Saluti.
US

Nuove domaniche verdi ????? ma siamo matti ???? sto sindaco l'unica cosa che ha pensato è la trovata carnevalesca di obblicare NOI CITTADINI di stare chiusi nella NOSTRA CITTA' !!! vorrei ribadire i motivi per cui io e molti altri cittadini non condividiamo questa carnevalata.......ma chi è seduto in comune è sordo !
Claudio

Sono contraria alla chiusura al traffico domenicale. Non mi piace l'effetto che ne deriva di «città assediata», difficile da raggiungere e difficile da lasciare. Non si pensa ad esempio a chi abita a Bergamo, e desidera, la domenica, raggiungere o farsi raggiungere dai familiari che non abitano in città. Sono i soliti provvedimenti non stutturali che non servono a migliorare la qualità dell'aria e fanno anche sentire idioti quelli, come me che, per rispetto dell'ambiente, hanno acquistato un auto Euro 4. Però hanno il «merito» di far scoprire, come effetto secondario, le condizioni degradate del trasporto pubblico: durante l'ultima chiusura al traffico domenicale ho preso il treno per raggiungere la mia famiglia e ho scoperto che ero l'unica ad aver pagato il biglietto, perché tanto, mi sono sentita dire, «non passa mai nessuno a controllare su questa linea»; non mi sono nemmeno seduta perché il treno era sporchissimo e per fortuna avevo i guanti, perché altrimenti non avrei saputo dove «attaccarmi»!
Maria

Il blocco non serve assolutamente a niente: circolano troppe auto.
Eliana

Penso che non servano assolutamente a nulla, non fanno altro che "obbligare" le persone - che non possono andare in bicicletta - a rimanere in casa. Buon lavoro!
Gabriella

Buongiorno, ho letto velocemente le lettere scritte dai lettori. Il 90% di esse si lamenta delle domeniche ecologiche e dicono che non servono a nulla. Io da ecologista convinta non sto a discutere se servano a ridurre l'inquinamento probabilmente no ma a una cosa servono : ci fanno capire quanto siamo macchina dipendenti! Certo per andare alla lavoro magari non possiamo farne a meno, ma proviamo a domandarci quante volte spontaneamente nell'arco delle nostre giornate, tutte le nostre giornate, lunedi' e domeniche, con pioggia o col sole, QUANTE VOLTE FACCIAMO QUALCOSA O ANDIAMO DA QUALCHE PARTE FACENDO A MENO DELLA MACCHINA??????????????? be' il 90% di voi rispondera' MAI !!!!!!!!!!!!!!!! e allora signori ma ce lo deve risolvere il sindaco Bruni, Berlusconi o Obama il problema dell'inquinamento ?????????????? Ma facciamo come i nostri terun che aspettano sempre lo stato che arrivi a salvarli?????? Io credo che ognuno di noi debba fare qualcosa e con qualcosa non dico 20 Km di bici per andare al lavoro ma 10 minuti in piu' a piedi per andare a prendere il pane o le sigarette, smettere di diffondere sacchetti di plastica ogni volta che compriamo un pacchetto di gomma da masticare, smettere di buttare per terra rifiuti, spegnere la luce in ufficio che non serve, chiudere il rubinetto dell'acqua mentre ci laviamo i denti. Insomma cominciamo a muoverci cosi' e vedrete che l'acqua e la corrente costeranno meno, il petrolio scende e viviamo tutti un po' meglio. A lamentarci siamo capaci tutti ma mai nessuno che agisce e che fa qualcosa per migliorare il mondo in cui viviamo! Alla lettrice che e' stata a Londra do ragione. Loro non hanno fatto il gran casino che abbiamo fatto noi quando e' uscito il CONGESTION CHARGE, noi invece sempre a lamentarci , ma basta! Lo so su la i trasporti funzionano molto meglio ma sono anche piu' di 5 milioni di abitanti(quanti esattamente non so) e i taxi costano una miseria.
Prendete pure l'auto se vi serve ad andare al lavoro ma per favore non posso credere che non possiate fare qualcosa per ridurre i gas serra. be' se non lo fate allora si che Bruni vi obliga a lasciare a casa la macchina quando non potete e quelli che ci perdono siete sempre voi. Gli oblighi non piacciono a nessuno ma e' sempre la solita storia, fino a quando alla gente non tocchi il portafoglio non fara' mai nulla. Percio' quando l'acqua costera' il doppio forse ci decideremo a iniziare a risparmiarla e ci accorgeremo che bastano meno di dieci minuti per fare una doccia.
Daniela

Ho 3 bambini piccoli e ho acquistato appositamente, con non poco sacrificio, un'auto Euro4 perchè i nonni abitano tutti fuori città. Ho anche istallato a casa una caldaia di nuova generazione a gas per cercare di fare la mia parte "ecologista" e questi bolscevichi da strapazzo chiudono il traffico anche all'euro4?? Mi viene da vomitare! E' l'unico commento che posso dire. Grazie redazione per questa opportunità. Una mamma disperata e arrabbiata.
Silvia Bianchi

Buon giorno, mi chiamo Santino Martoscia e abito in via Tito Legrenzi, 10 in Bergamo. in Lombardia è l'unico Comune che fa il blocco del traffico, se c'è uina cosa che non esiste a Bergamo la domenica è proprio il traffico. Trovo questo blocco assurdo dopo un mese di acqua e neve, il blocco si fa quando serve e non quando il Comune vuol farsi vedere che opera politicamente, perchè non fa il blocco quando gioca l'Atalanta o non manda i vigili a vedere cosa combinano oltre ad una concentrazione di smog che provocano? Perchè loro possono fare quello che vogliono dove abito io al parcheggio di Monterosso e su tutte le strade limitrofe dove non si può andare neppure a piedi per paura di essere investiti? quello che penso è che gli interessi monetari del comune prevalgano sui problemi dei cittadini. Scusate lo sfogo, grazie e buon lavoro
Santino Martoscia

Io penso che avete un bel coraggio per porre certe domande!!! Quello che non capisco e vorrei delle spiegazioni da chi di dovere è a chi interessa un simile provvedimento??? Grazie per l'ospitalità, in attesa di risposta, cordialmente vi saluto.
Giancarlo Cardinali

Alla redazione... Vorrei rispondere al signore che sabato prendendo spunto delle domeniche a piedi se la prende con l'aereoporto di orio snocciolando cifre che solo il sudetto conosce' probabilmente non sa che l'aereo piu efficiente ora in circolaione l'a380 di airbus consuma mediamente meno di 3 litri di carburante per 100 km a passeggero da orio non parte questo tipo di veivolo ma il piu diffuso boeing 737 nella maggioranza dei casi, visto che l'a380 ha aumentato del 25% l'efficcienza in termini di km rispetto del b 737 questo consuma mediamente 4 litri passeggero per 100 km, sono rarissime le auto che possono vantare questo tipo di efficienza, senza contare che gli aerei usano il jet a1 he non con contiene aditivi aromatici nel caso della benzina notoriamente cancerogeni, o zolfo nel gasolio, dimenticandosi poi che a lato del aereoporto di orio scorre l'autostrada piu trafficata d'europa piu di 230000 veicoli ogni 24 ore di cui una buona parte veicoli pesanti, nessuno a mai chiesto la chiusura del autostrada o impartito crociate, e come dimenticare il fatto che gli stessi veicoli viaggiano nella maggior parte dei casi con una o due persone a bordo, quasi mai a pieno carico, cosa che non puo avvenire nei velivoli altrimenti sarebbe antieconomico farli volare e questo è ancor piu vero nel caso delle low cost la maggioranza ad orio, vedo in certe affermazioni una sorta di paura ancestrale nei confronti del volo,una delle piu grandi conquiste del'uomo, tutto questo porta solo ad una disinformazione generale che danneggia tutti. Vorrei precisare che non sono ne dipendete ne in alcun modo coinvolto nel'attivita di orio sono solo un semplice appasionato di aereonautica che conosce l'argomento.
Distinti saluti
Andrea Adami

Ringrazio il sindaco e il Comune perchè, dopo avere acquistato una euro 4 per inquinare meno, al figlio neopatentato comprerò una vettura euro 1 senza tanti probelmi.
Claudio

Basta per cortesia, prima ci obbligano ad acquistare, a carissimo prezzo auto e moto ecologiche, le assicurazioni le paghiamo, le tasse di proprietà anche, ma poi non ce le lasciano utilizzare, fermando le auto per una giornata cosa che non serve quasi a nulla per l'inquinamento, vediamo di sistemare gli impianti di riscaldamento spreconi (edifici pubblici in primis) e di obbligare le aziende in tal senso, isoliamo ben case, chiese, scuole, uffici, industrie e limitiamo lo spreco!
BASTA CON LO STATO TIRANNO, siamo in una tirannia e non ce ne vogliamo accorgere
A.Moretti

Hanno istituito un percorso per andare all'ospedale di bergamo, bello, ma io che abito in bergamo come faccio a raggiungere queste strade ?????' domani telefono ai vigili ...............
Claudio

A mio modesto parere sono inutili non si migliora la qualità dell'ambiente con questi blocchi sporadici e ogni anno mi pongo la stessa domanda, ma come mai sotto le feste natalizie con tutto il traffico che abbiamo in città non si parla mai del problema e non si hanno mai notizie dai media se i limiti delle polveri sottili hanno superato la soglia? D'accordo in quel periodo conviene a tutti non parlarne per vari motivi ma allora abbiamo due pesi e due misure?
Cordiali saluti
Enzo Vezzani

Volevo complimentarmi con chi è responsabile di questa situazione del traffico a Bergamo. Sono un’artigiano e lavoro prevalentemente a Bergamo, e negli ultimi anni sembra si faccia di tutto per rendere la vita impossibile, spariscono parcheggi e per trovarne uno che non è nemmeno a buon mercato bisogna fare il voto alla Madonna, per percorrere 200 metri sono obbligato a compiere giri di chilometri con ringraziamento per il consumo e relativo inquinamento. Impensabile usare mezzi pubblici, dovrei stare in giro tutto il giorno per recarmi forse da 4 clienti, ultima novità la zona a traffico limitato in via Moroni alta, non so a chi giova, so solo che devo fare le corse per poter entrare prima delle 7 perche alle 10 sarei in ritardo sugli altri lavori. Ma L’assessore ogni tanto va in giro per Bergamo con l’auto come un normale utente e verificare sul campo se le modifiche apportate funzionano? Per finire penso che chi trova comodo utilizzare i mezzi pubblici lo fa già, chi usa l’auto è perche non ha alternative. Domani con il blocco del traffico potrei circolare liberamente avendo una vettura con impianto a gpl ma la lascio tranquillamente a casa se non sono costretto a farne uso.
Buon lavoro a tutti
Viviano Cavagna

Davvero complimenti ai responsabili della delibera, la cui futilita' e i cui veri scopi non richiedono neanche troppi sforzi per essere dimostrati, e che inoltre si pone in netto contrasto con le politiche europee e nazionali.
Dello scopo presunto, ossia l'ecologia, non importa proprio a nessuno, altrimenti le domeniche 'ecologiche' sarebbero tutte, e non solo 2 in un periodo di vari mesi. Il vero scopo probabilmente e' andare ad arricchire le finanze delle aziende (private) di trasporto pubblico, e di conseguenza del comune stesso. E -per vie traverse che tutti possiamo immaginare- di chi ha approvato una simile delibera, mi viene da pensare. Se poi si pensa che copertura delle zone, orari, parcheggi di interscambio e prezzi sono assolutamente inadeguati, l'equazione si risolve da se'.
Inoltre, dopo anni che lo stato e la comunita' europea spingono e incentivano (non poco) l'acquisto di automobili che rispettino determinate direttive (il mitico euro4, con eventuale aggiunta di filtro antiparticolato), chi ha magari speso cifre non indifferenti per acquistare simili mezzi, magari cambiando l'auto prima di quando avesse programmato, e magari pagando quel qualcosa in piu' che viene sempre richiesto dalla case automobilistiche per montare il filtro antiparticolato, si trova ora a non poter comunque circolare a causa di una scelta che rasenta il terroristico (scusate ma altra parola non trovo, e la parola che si usa quando le scelte di qualcuno coinvolgono -negativamente- chi non c'entra e' proprio quella).
Mi chiedo poi quanto possa giovare una scelta simile ad una citta' il cui turismo e' praticamente limitato ai weekend ed al centro storico, che diventa cosi' difficilmente o del tutto inaccessibile a chi magari -venendo da fuori- non e' pratico della citta' o non e' proprio al corrente della chiusura al traffico.
Per finire, sempre a dimostrare i fini tutt'altro che concreti della scelta, non posso non notare come i mezzi da lavoro (furgoni, camioncini o anche autovetture aziendali) di tante imprese possano circolare liberamente in settimana, quando veicoli benzina euro0 o diesel euro1 non possono, pur risalendo a due o anche tre decadi fa, e quindi non rientrando minimamente nelle categorie dei mezzi ammessi. E lo stesso discorso vale per i ciclomotori, specialmente quelli a miscela, che bruciando anche olio inquinano ben piu' di una qualunque automobile, e la cui popolazione e' assurdamente elevata.
Una scelta davvero intelligente e concreta, se si pensa che quel che non inquineranno gli euro4 domenica lo inquineranno le ore e ore di code del lunedi' mattina, a cui invece nessuno pensa di porre soluzione alcuna.
Disgustato,
Giuseppe Ortigoni

Il blocco delle auto per poche ore la domenica è del tutto ininfluente dal punto di vista della riduzione dell'inquinamento. Questo è appurato.
La cosa antipatica è il blocco domenicale attuato in questo modo, con restrizioni anche per le Euro 4 (io cretino che ho speso dei soldi per avere auto meno inquinanti...) e limitato al solo territorio comunale di Bergamo, solcato da provinciali ed autostrade ad altissima intensità di traffico e quindi molto più inquinanti del traffico cittadino stesso. Oltre al disagio anche la presa in giro. Ultimo ma solo in ordine di osservazione, questi blocchi 'ecologici' che, secondo coloro che li applicano dovrebbero servire almeno a fare 'godere' la città ai bergamaschi, sono attuati dalla stessa giunta, dallo stesso sindaco che stà cementificando tutta Bergamo, che ha creato strozzature e limiti d'accesso ovunque aumentando a dismisura il traffico (e l'inquinamento) in città, una amministrazione che ha deturpato e deturperà Bergamo come mai avvenuto prima. Per questo da certe persone io non accetto consigli ecologici... Buona domenica.
P. A.

Per l'ennesima chiusura al traffico della città (ma, sinceramente, era proprio necessario adesso??) ringraziamo l'attuale Giunta cittadina ed in particolare l'ideologo Assessore Amorino con la sua ulrima trovata di far pagare l'Ecopass in Padania.
Cordialità
Alberto P.

Trovo inutile e demagogico chiudere la citta' al traffico limitando la libera circolazione delle macchine per le quali si pagano un sacco dii tasse alla luce sia del livello basso delle polveri sia della libera circolazione degli aerei che continuamente lasciano sulla citta lo scarico di combustibile di ben lunga superiore a tutte le macchine in circolazione in citta' nell'arco delle 24h.
F. D. A.

Spett.le Redazione,
scrivo questa mia seconda mail per esprimere la mia soddisfazione nel vedere che la maggior parte dei miei "colleghi"concittadini la pensano allo stesso modo riguardo alla questione in oggetto, sentendomi così meno solo nel denunciare il disagio di questi provvedimenti oltretutto veramente inutili..
Sia chiaro nn si è insensibili alla questione inquinamento, perchè credo che chiunque si accorga che camminando per la città (soprattutto durante la settimana..) si respiri un'aria veramente pessima.
Quindi gli amministratori la smettano di sostenere che si fanno certe cose (i blocchi domenicali) per sensibilizzare la gente al problema..
La gente non è così demente, come giustamente scrive un lettore, da non riconoscere il problema.
Diciamo che le persone, e in particolare i residenti in città, sono stufe di questi divieti e limitazioni all'uso dell'auto privata in giornate già di per sè meno "intossicate"quali la domenica..
Io credo che chiunque se vedesse dei risultati positivi derivanti inequivocabilmente dai "fantastici"blocchi del traffico domenicali, una volta tanto qualche sacrificio lo farebbe magari più volentieri..
Compito degli amministratori sarebbe quello di risolverli i problemi, non solo di "sensibilizzare"a spese (in tutti i sensi) sempre dei cittadini..
Io mi sento veramente preso in giro e dico solo che ormai è inutile manifestare disappunto a certi provvedimenti, tanto alla fine fanno (chi ci amministra) sempre quello che vogliono, vanno avanti per la loro strada senza ascoltare le nostre osservazioni che, io dico, ogni tanto qualcosa di intelligente e positivo avranno, o no? O sono sempre e solo lamentele di persone insensibili al tema ecologico??
Niente, è come sbattere contro un muro di gomma..ma queste persone li leggeranno i giornali per testare il malcontento dei cittadini? Evidentemente sembrerebbe di no..
Comunque ringrazio l'Eco di Bg per averci dato la possibilità di esprimere la nostra opinione a riguardo.
Cordiali saluti.
Fabiano

Assolutamente inutili, servono solo a limitare e ghettizzare i bergamaschi.
Inquina di più un aereo in decollo da Orio di tutte le auto in circolazione in Bergamo in una Domenica qualsiasi.
Delibera giusto prodotto di una giunta incapace che ha permesso la costruzione di centri commerciali dove originariamente erano previsti parchi come in via S.Bernardino
Cordiali saluti
M. F.

Vorrei dire, crdetemi, con molta pacatezza, ma altrettanta fermezza al Sig. Amorino di informarsi. Non basta fare l'ecologista e circolare in bicicletta, bisogna sapere, informarsi, scegliere collaboratori che sanno.
Ma lo sa il Sig. Amorino che un camion che passa sulla circonvallazione inquina in centro molto di più di un'auto Euro 4 che in centro ci sta circolando? Lo sa che fatto 100 l'emissione di CO2 e polveri sottili emesse da un auto Euro 0, le emissioni di una Euro 4 sono 9 (dico 9!!!!). Lo sa che i problemi di picco dell'inquinamento si riscontrano solamente quando funzionano gli impianti di riscaldamento? Sono state fatte verifiche su questi impianti? Certo, è molto, molto più facile fermare le auto, limitare la libertà e la possibilità di muoversi dei cittadini, anche e soprattutto quelli che non hanno una grossa mobilità fisica. e anche di quelli che con sacrifici e magari impegni finanziari, hanno sotituito la vechia auto con una nuova Euro 4, poco inquinante e sicuramente molto, molto, molto più sicura di quella vecchia magari rottamata. E poi, con un pizzico di demagogia, si elencano tra le auto che possono circolare le elettriche!!!! Ma dove sono? Lo sa il Sig. Amorino che alcune città in Italia hanno stanziato fondi a favore di chi cambia la vecchia auto inquinante e di chi acquista auto a GPL o a metano o installano l'impianto sulla vecchia auto?Che stanziano fondi per incrementare l'apertura di distributori di GPL e metano? Non basta vietare, bisogna anche incentivare il cittadino a prendere decisioni che possono ridurre l'inquinamento.
N. L.

Vorrei prima di tutto sottolineare il fatto che forse la giunta comunale non ha capito che una gran parte degli italiani e in questo caso dei bergamaschi non è poi così demente. Il perché è presto detto. Mi possono spiegare come ma i giorni del blocco del traffico sono propio quelli in cui l'Atalanta non gioca?caspiterina che strana coincidenza. Che singolare modo di pensare ecologico considerando che in molte zone di Bergamo la raccolta differenziata è un optional, il verde scarseggia e quello che c'è è poco curato, lo sporco in giro è la normalità, fuori Bergamo è un turbinare di veicolo di ogni genere sia in strada che in cielo, le caldaie non controllate continuano indisturbate a librare nell'aria i propri veleni e per finire i tanto decantati autobus inquinano più di un diesel del 1970. Il problema è che la domenica per tante famiglie è l'unico giorno della settimane nel quale possono andare a trovare un parente, andare in Bergamo a fare una passeggiata. A è vero ci sono gli autobus. Potreste dire alla giunta comunale se per favore provano loro a caricare i passeggini dei bambini in macchina per poi scaricarli in un parcheggio di interscambio aspettare al freddo gli autobus, caricare il tutto sull'autobus e fare la stessa cosa per tornare a casa?. Scusate ma si fa prima a restare a casa. Grazie per lo sfogo.
Cristina Pagano

Ecco all'opera i famosi ecologisti della domenica , credono ( per comodità ) che bloccando il traffico la domenica in città compiano chissà quale azione, sono come i pulman che hanno scritto "gasolio bianco" ma se sei dietro di loro perdi 2 anni di vita, e quei pulman sono in circolazione da molti hanni però, loro hanno la deroga. poi ci si ricorda dell'ecologia appena finite le feste, quando non gioca l'atalanta .................è per questo che non sono credibili
marco

Prima di tutto voglio complimentarmi con la redazione de l'eco on line per aver creato questo spazio, relativamente all'oggetto vi trasmetto la mia opinione: Sono indignato per questo falso spirito ecologico della nostra amministrazione comunale; è ormai noto e dimostrato scientificamente che le occasionali domeniche di blocco non servono a nulla, peraltro basta farsi un giro per la città per verificare che i cittadini non rispettano il veto....
Cari amministratori, quali interessi Vi spingono ad assumere questa responsabilità? Scrivo perchè non ho ancora perso la speranza..
Buon fine settimana lo stesso....
Francesco Barone (Bg)

Bloccho del traffico: anche quest'anno il comune ha indetto due domeniche per sensibilizzare e diminure lo smog e ho qualche dubbio:
1-vorrei capire perchè due anni fa ho deciso di acquistare una euro 4 per vedermela di nuovo bloccata da li a poco, a quel punto mi tenevo la mia, risparmiavo e non mi sentivo preso in giro; 2-vivo e lavoro in città, devo, come tutti i cittadini subire l'inquinamento di chi entra in città e inquina e il nostro sindaco, non trova di meglio che bloccarli nei giorni festivi ( sai che problema che gli crea non entrare la domenica ! ) e obbligare il sottoscritto e la famiglia a chiudersi in casa perchè non posso uscire o devo uscire quando vogliono loro 1? 3- quasi quasi scommetto, non ho guardato lo giuro, che nei 2 giorni di blocco l'atalanta non gioca in casa. 4-come me altri cittadini concordano sull'inefficacia del provvedimento eppure nelle interviste, chissà come mai, senti solo elogi ....
Claudio

La chiusura una tantum non serve a nulla.. mettete bus elettrici.. controlli a emissioni fabbriche e caldaie di casa
,, e che la gente, specialmente nei paesi, la smetta di bruciare plastica e porcherie nei camini nelle aie e sopratutto nei cantieri.
Paola Meneghetti

È stato dimostrato che le chiusure domenicale non servono a nulla quindi non le trovo per niente convenienti, io sono uno che va in bici tutta la settimana. quindi il problema non mi tocca, ma non le trovo giusto. ci hanno fatto spendere milioni di lire per comprare una euro 4 che non inquinavano e adesso le tengono ferme. tra le altre cose gli autobus inquinano di più delle macchine basta vedere il fumo nero che esce dagli scappamenti, se poi li mandano cosi frequenti, peggio che far circolare le macchine.
saluti
A.

PUO' SERVIRE PER FARE UN PO' DI MOTO...
MA PERCHE' NON CHIUDIAMO ANCHE L'AREOPORTO??
DIREI CHE TUTTI QUESTI AEREI CHE CONTINUANO AD AUMENTARE FANNO BENE SOLO AL PORTOFOGLIO DI QUALCUNO, NON CERTO ALLA SALUTE DI CHI POI E' COSTRETTO A NON USARE L'AUTO LA DOMENICA!!!
Nicoletta

E’ la più gran presa in giro o meglio, una presa per i fondelli, per tutti i cittadini.
Pago il bollo auto per 365 giorni l’anno, pago l’assicurazione per 365 giorni l’anno.
Uno Stato civile dovrebbe rimborsare i fermi macchina decretati dallo stesso Stato.
A quando una presa di posizione seria?
Parecchi anni fa si diceva che la soluzione fosse la benzina verde.
Ora si scopre che inquina più di quella rossa.
Tutti i nostri Deputati e Senatori non sanno quanto costa la benzina.
Non so nemmeno se la pagano.
Non è ancora giunto il momento di cambiare combustibile per le automobili?
Non facciamo gli ipocriti o farisei con le domeniche ecologiche.
Ci sono ormai svariate soluzioni.
Sarei molto contento se il Comune di Bergamo non si comportasse anche lui in modo ipocrita e farisaico.
Non prendiamoci più in giro : su questo punto Destra e Sinistra sono perfettamente uguali.
Fonti energetiche alternative ce ne sono fin che si vuole.
Cambiamo combustibile.
Una volta tanto non prendiamoci in giro, ma adottiamo soluzioni serie e veramente compatibili con l’Ambiente.
Cordiali saluti
Angelo Recanati

Cosa penso dello stop al traffico privato?
Inutile perchè ininfluente. Non serve assolutamente a niente.solo una scoccciatura per chi avrà realmente bisogno di un mezzo di trasporto privato.
Complimenti alla giunta comunale .
Se penso che in molte nazioni europee nel giro di pochi anni (senza sprechi o ladrocini) sono state realizzate reti di trasporto urbano efficientissime e persino economicamente in attivo constatare che le nostre amministrazioni locali(di qualsiasi colorazione politica) non sanno pensare che alle domeniche ecologiche mi deprime.
Cordiali saluti
Ivan Pezzotta

Usare la macchina è comodo e ad usarla siamo in tanti e tutti sappiamo anche che le auto inquinano. Fermarle una domenica al mese non è un grande sacrificio. oppure dobbiamo abituarci a respirare i gas di scarico al posto dell'ossigeno.
Di certo il Comune deve potenziare gli autobus e non dimentichiamo che presto sarà pronto il nuovo Tram.
E di certo scopriremo che senza macchine è tutto più bello.
Egidio Siciliano

Non servono a nulla queste domeniche con il blocco. A Bergamo c’è il blocco ma negli altri comuni NO! E’ una vergogna1 Basta pensare che il nostro “carissimo” assessore Amorino ha abolito la raccolta differenziata della plastica per istituire queste domeniche inutili; e per di più il prezzo del biglietto dell’autobus non è per nulla popolare
Angelo Teani

Mi sembra uno splendido esempio di integralismo ecologico da parte di una giunta che programma lo scempio della città (vedi crollo della Fara, grattacieli, ascensore...). Che realizza le ZTL consentendo "autostrade" di traffico in centro e mettendo i pilomat nei boschi (vedi Pascolo dei Tedeschi). Che modifica o chiude maldestramente le fontane in nome di una presunta siccità e che dimentica poi di ripristinarle anche in caso di alluvione...
Stendiamo poi un velo pietoso sulle piste ciclabili realizzate sui marciapiedi o nelle zone più improbabili.
Comunque più che giornata ecologica la chiamerei giornata dell'ottusità ecologica, visto che non si fanno circolare gli EURO 4 per cui lo stato ha speso qualche miliardo di incentivi.
La popolazione non è fatta solo di chi è felice della sgambata obbligatoria, ma anche di gente normale, magari non nel fiore degli anni, che deve andare a trovare qualcuno ricoverato in una casa di cura o semplicemente muoversi per qualche impegno approfittando della giornata festiva.
E' superfluo poi parlare dell'inutilità pratica di questi provvedimenti in una città come Bergamo dove non esiste un'isola pedonale degna di questo nome. (Vedi ad esempio il parcheggio di Via Santorsola che trasforma la viuzza in una camera a gas con pedoni costretti a pericolosi slalom da ZTL ).
E pensano che la gente li elegga di nuovo?
Ciribanti

Buongiorno, le domeniche verdi sono una bella idea ma devono essere programmate. E soprattutto devono essere distinte dai blocchi del traffico per l’inquinamento.
Nelle domeniche verdi, anche una al mese TUTTA la città ferma anche Metano ed elettriche...
Nel blocco del traffico per inquinamento come la prossima, le macchine Euro4 con FAP dovrebbero poter circolare.....Grazie.
D. P.

La domenica a piedi è l'unico mezzo per vivere meglio la città e per risparmiare l'ambiente. Condivido la scelta di risparmiare un po' di anidride carbonica alla città. Certo è un provvedimento che doveva essere esteso al resto dell'area critica.
Inoltre vedo che molti lettori dimenticano che chi ha esigenze reali ha chiesto e ottenuto la deroga dal Comune. Chi vorrebbe usare per forza la macchina pensi all'ambiente che lasceremo ai nostri figli.
Filippo Schwamenthal

Tutti siamo ecologisti nel senso che vorremmo avere acqua pulita ecc, chi non lo desidera, ma da cittadino ordinario vorrei far capire a lorsignori che queste domeniche non servono a niente, se non a dare aria alle ambizioni di visibilità di qualcuno: dove sono le prove provate - da fonti indipendenti però - che questi tormenti abbiano un significato?
Raccontino ad un operaio che la domenica voglia portare la famiglia in città e non abbia altra possibilità che usare la sua auto, vivendo in un paese limitrofo, come fare a visitare un museo, una mostra od anche soltanto andare al cinema invece che restare prigioniero in casa!
E poi però si fa in modo di poter raggiungere comunque i centri commerciali o lo stadio se c'è partita...(almeno in Emilia, si sa, i centri sono gestiti dalla Coop e si può capire, ma qui...?), ripeto a che servono questi tormenti inflitti alla gente comune che tanto rimane bloccata, così un pò di eco-fanatici può andare in bicicletta (perchè, gli altri giorni non ci può andare???) Un saluto da
Un padre di famiglia arrabbiato
Atelier du Bonton

SONO 35 ANNI CHE ABITO A BERGAMO, MA PURTROPPO CON TUTTI I DISAGI DEL CASO LAVORO A MILANO. L'UNICO GIORNO CHE MI E' POSSIBILE USARE LA MACCHINA E' ALLA DOMENICA. QUANDO C'E' IL BLOCCO, NOI ABITANTI DI BERGAMO SIAMO IN OSTAGGIO DELLA CITTA' NON CI E' PERMESSO USCIRE E TANTOMENO ENTRARE VI SEMBRA UNA SITUAZIONE NORMALE? DA NOTARE CHE I PAESI VICINO ALLA CITTA' C'E' LIBERA CIRCOLAZIONE, DOVE' IL CONTENUTO ECOLOGICO IN TUTTO QUESTO? CAPISCO IN MOMENTI DOVE DAL PUNTO DI VISTA METEOROLOGICO C'E' LA NECESSITA' DI TALE CHIUSURA. MA IN UNA SITUAZIONE DOVE ARRIVA PIOGGIA OGNI DUE GIORNI ERA PROPRIO NECESSARIO!? COMUNQUE OSTAGGIO E' LA PAROLA GIUSTA. RINGRAZIO DI AVER POTUTO ESPRIMERE LA MIA OPINIONE.
GRAZIE E ARRIVEDERCI
RAIMONDO P.

Cosa penso delle domeniche ecologiche è scritto anche nella lunga mail che ho inviato alla vostra redazione per raccontare la mia storia di ex pendolare ferroviaria. Eccone uno stralcio:
"....Il nuovo orario prevede la soppressione di “treni storici” e addirittura per altri la sostituzione con autobus, cronicamente destinati a perdersi nel traffico che intasa ogni giorno le strade.....Alle soglie del 2010 anziché incentivare lo spostamento su rotaia, più sano ed ecologico, sostituiamo dei treni con degli autobus….poi però si fanno le domeniche ecologiche con la chiusura del centro della città. Bravi, bravi, braavi!!!"
Le domeniche ecologiche non servono per migliorare la qualità dell'aria e non servono ad educare il cittadino a muoversi con mezzi alternativi alla propria auto...anzi, se devo dirla tutta, fomentano proprio la reazione apposta: invogliano ad utilizzare la propria auto!
Un consiglio? Prima si incentivano i mezzi alternativi (treni, autobus, piste ciclabili...) e si fanno funzionare bene, nel frattempo si realizzano parcheggi e zone di interscambio ampie, ben illuminate e sicure e poi, per quel che mi riguarda, si possono anche fare le settimane ecologiche!
Cordiali saluti
Francesca Zambianchi
ex pendolare ferroviaria che dopo 18 anni è passata all'auto!

FACCIO UNA PREMESSO...SONO STATA A LONDRA UNA SETTIMANA FA E NEL WEEK HANNO CHIUSE ALCUNE LINEE METROPOLITANE O SOLO DELLE FERMATE (E' VERO NE HANNO TANTE!!) QUINDI ABBIAMO GIRATO LONDRA CON I BUS...CI CREDETE CHE IL TEMPO MASSIMO CHE ASPETTAVAMO ALLE FERMATE ERANO 5 MINUTI !!! COSTERANNO I TRASPORTI MA ALMENO PAGO EPR UN SERVIZIO NON COME IN ITALIA CHE SI PAGA E NON SI HA IL SERVIZIO E PER DI + TI DANNO ANCHE LA COLPA!!!
LA MACCHINA A LONDRA NON SERVE..IN ITALIA SI POTREBBE USARE I TRENI COME UNA SIMIL METRO INVECE NIENTE ANZI SI VA SEMPRE PEGGIO!!! IO VORREI USARE IL TRENO, MA LE FERROVIE E IL COMUNE DI MONTELLO HANNO DECISO CHE NON LO MERITIAMO!!!
LEGGETE PERCHE': SONO EX PENDOLARE PER MILANO CON PARTENZA MONTELLO-GORLAGO, ADESSO LAVORO A BERGAMO DA INIZIO NOVEMBRE....WUAU CHE BELLO USCIVO TARDI DA CASA E RIENTRAVO PRESTO !!! POI IL 15 DICEMBRE E POI IL 12 GENNAIO CAMBIANO GLI ORARI.... UN CAVOLO WUAU DA QUEL GIORNO PER COLPA DEI TRENI CHE A BERGAMO SI ARRIVA ALLE 7.25, 7.50 O ALLE 8.55 ( PER CHI INIZIA A LAVORARE TRA LE 8.30/9.00 "QUASI TUTTO IL MONDO" NON C'è LA FA.....AGGIUNGO CHE IL COMUNE DI MONTELLO-GORLAGO HA TOLTO I PARCHEGGI AI PENDOLARI METTENDOLI TUTTI A DISCO ORARIO. PER PRENDERE IL TRENO CHE ARRIVA A BERGAMO ALLE 7.50 O ALLE 8.55 NON TROVO + POSTO E DEVO ANDARE ALLA STAZIONE DI ALBANO S.PAOLO 5 KM IN 20 MINUTI; L'UNICO PARCHEGGIO DISPONIBILE ALLA STAZIONE MONTELLO-GORLAGO E' QUELLO DI FIANCO ALLA STAZIONE DOVE CI STANNO CIRCA 40 MACCHINE E SE PIOVE SI ALLAGA PER 1/3... DA FEBBRAIO SARò COSTRETTA HA PRENDERE I PULMANN IMPIEGANDOCI + DI 45 MINUTI DI TRAGITTO SOLO D'ANDATA CONTRO GLI 11 MINUTI DI TRENO...COMPLIMENTI FERROVIE DELLO STATO E FACCIO I COMPLIMENTI ACNHE AL COMUNE DI MONTELLO GORLAGO CHE PER RECUPERARE SOLDI HA TAGLIATO FUORI DIVERSI PAESI PER ARRIVARE A BERGAMO/MILANO.
ORMAI TI SPINGONO AD USARE LA MACCHINA...E POI SPIRITOSI TI FANNO LE GIORNATE ECOLOGICHE...INCOMINCIATE A FORNIRE I MEZZI DI TRASPORTO E POI VEDRETE CHE LA GENTE LI USA E NON INQUINA CON LA MACCHINA!!!  UNA CITTADINA ITALIANA DELUSA DELL'ITALIA !!!
Silvia

Cosa ne penso ? Una baggianata. Perché?
Perché gli aerei decollano comunque sopra meta di Bergamo scaricando ogni ben di Dio dal cielo. Perché alle polveri sottili non gli importa nulla, infatti restano pressoché uguali. Perché non è giusto nei confronti di chi comprato un’auto euro 4 con la pubblicizzata da parte dello stato che avrebbe potuto girare sempre anche con i blocchi. Perché comunque c’è un sacco di gente che gira comunque visti gli scarsi controlli. Perché non sono organizzati con alternative valide , infatti i bus sono gli stessi di un normale festivo , sono comunque a pagamento e quindi sono inadeguati per servizio e non incentivati da prezzo basso o gratis
Perché inquinano di piu le caldaie delle case , che andrebbero controllate e certificato tutti gli anni , cosa che molti non fanno e il comune che dovrebbe controllare e multare i trasgressori non fa controlli dal 2004 !!!!!!
Guido Gipponi

Ritengo assolutamente inutile la chiusura al traffico che crea solo disagi. Utilizzo dei mezzi pubblici: ma quali? Qualcuno di coloro che emettono le ordinanze se ne serve? Io me ne servo regolarmente e mi sembra di essere una terremotata. Autobus: ma avete visto con che frequenza, anzi, rarita', passano? I treni poi.........a proposito, avete smesso di scrivere del treni...mi servo anche di quelli e anche ieri sera (22 Gennaio) il treno per Greco Pirelli era talmente sporco, freddo e in ritardo che sono stata costretta a prendere quello per Milano Centrale (un freddo tremendo, ma almeno quasi puntuale). Citta' del terzo mondo volutamente isolata. Meglio starsene chiusi in casa a paralizzare l'economia e la socialita'.
Elisabetta

A cosa serve fermare il traffico la domenica. A dare tregua ai polmoni che dal lunedì successivo verranno nuovamente intossicati? Credo che tutto ciò serva a ben poco se non a nulla. L'unico giorno in cui una famiglia può stare unita per andare da amici e parenti, per fare una passeggiata in centro o per fare una gita è la domenica. E cosa deve fare? Lasciare a casa l'auto per i mezzi pubblici? Sorry, quali mezzi pubblici? E in quali orari soprattutto? Non è chiudendo le strade o parti della città che si risolve un problema. La trovo anzi una privazione della libertà di circolazione che non porta vantaggi duraturi. Per contribuire a rendere l'aria più pulita, iniziamo a cambiare il parco dei mezzi pubblici (bus, taxi, auto blu e quant'altro) con mezzi ecologici (a metano o energia elettrica). E se gli amministratori pubblici devono dare il buon esempio, allora si muovano loro con i mezzi pubblici. Facciano questa sperimentazione per una settimana, come ha fatto l'assessore Cattaneo per i treni, e poi facciano una bella relazione.
Caterina R.

Ci risiamo! Riecco le domeniche a piedi tanto efficaci per la lotta all'inquinamento atmosferico..da ricerche effettuate in effetti le auto hanno la bellezza di meno del 10% di responsabilità alla formazione dell'inquinamento contro il restante 90% dovuto a industrie, centrali termoelettriche, riscaldamenti domestici, etc E poi cosa dire dell'ideona di bloccare, ormai da due anni e credo unica città in Italia, le auto euro 4??!.. Geniale! Il motivo? Ovvio, sono diventate talmente tante che se circolassero il blocco non avrebbe effetto. Quanto "dureranno" per esempio le GPL? Si è aperto il toto scommesse, per me questo è l'ultimo anno, considerando che ultimamente le auto a gas si stanno diffondendo molto. E poi ancora: cosa ce ne facciamo noi residenti (magari possessori di una euro 4 acquistata da poco con sacrifici con cui magari si fanno 7-8.000 km all'anno..) delle navette che fanno la spola dalle periferie al centro?..Semplice: prendiamo la navetta gratuita in centro e scendiamo ai parcheggi periferici e da lì attendiamo che qualcuno ci dia un passaggio con la sua auto, sempre che vada nella direzione della nostra destinazione.. Ormai anche per organizzarsi gli impegni domenicali (a volte per qualcuno anche lavorativi) bisogna tenere conto dei fantastici blocchi domenicali. Dimenticavo: un'altra soluzione sarebbe quella di alzarsi prestino anche la domenica, vestirsi di tutto punto prendere l'auto uscire dal centro entro le 9.30 portarla in un parcheggio periferico tornare indietro con la navetta (pittosto se è una bella giornata a piedi così ne guadagna la salute, e qui sono serio) lasciando la vettura per ore in balia di malintenzionati e a rischio di atti vandalici e altro. Poi verso l'ora del nostro impegno riprendere la navetta per andare a recuperare l'auto e raggiungere la nostra agognata meta.. Sempre più geniale!! Ovviamente questo nn vale per chi abita in periferia al di là dei limiti dell'area soggetta al blocco, perchè giustamente esistono cittadini di serie A e di serie B, cioè quelli che il blocco lo subiscono e quelli che nn lo subiscono. Dico l'ultima cosa: in centro è ormai tangibile il deprezzamento di immobili anche per questi motivi, viverci da residente è ormai diventato molto complicato nn essendo più uno libero di raggiungere o di allontanarsi in auto da casa propria quando necessita.. Saluti
Fabiano

Non voglio neppure pensare a un'altra inutile fila di domeniche verdi. Siamo al paradosso: che si incentivi invece l'uso dei mezzi pubblici e delle biciclette. Perchè per esempio le aziende non permettono di acquistare le bici a prezzi agevolati per chi abita e lavora in città? Perchè Atb non fa tariffe promozionali per i pullman proprio contro lo smog? Perchè non regalare un seggiolino per bici a tutte le mamme con bambino in età giusta? E io, pure beffata, domenica dovevo pure traslocare.... Rimandato a data da destinarsi: cosa faccio? Chiedo permessi su permessi per me e i miei amici che mi aiutano con le auto? Direi che mi sembrerebbe poco civico... rispetto la domenica verde. Ma gli altri cosa faranno?????
Fulvia
Bene alle domeniche verdi: ormai in città non si respira più!
Paolo

fa.tinaglia

© riproduzione riservata