Giovedì 07 Maggio 2009

Spaccio di eroina, in manette
un marocchino e una bergamasca

Fornivano eroina a gente che arrivava da mezza città, anche da Bergamo Alta. E infatti le indagini sono partite proprio dai carabinieri di Città Alta che nel pomeriggio di ieri, mercoledì, hanno facco scattare il blitz in un palazzo di via Daste e Spalenga.

Nei guai sono finiti un 27enne marocchino e la sua convivente, una ragazza bergamasca di 24 anni. Nell'appartamento in cui si erano trasferiti da alcuni mesi avevano installato la base operativa da cui partivano per vendere le dosi. La droga era nascosta nei garage, nelle intercapedini dei tubi di scolo del palazzo.

I carabinieri hanno tenuto d'occhio i loro movimenti per qualche tempo, poi sono entrati in azione: sono stati recuperati 70 grammi di eroina e, in casa, 1.500 euro in contanti, 700 dei quali in monetine (quelle raccolte dai tossici per comprare le dosi).

Entrambi gli arrestati sono finiti in carcere con l'accusa di detezione di stupefacenti a fini di spaccio.

r.clemente

© riproduzione riservata