Giovedì 07 Maggio 2009

Capriolo a spasso per la città
finisce la serata in pizzeria

Chissà, forse le luci della città, forse la fame, forse il richiamo urbano… Sta di fatto che anche un capriolo può innamorarsi e farsi affascinare dalla città fino a concedersi una passeggiata notturna per concluderla in pizzeria.

È successo nella zona di Valtesse. Lo hanno recuperato alcuni agenti della Polizia Provinciale nella notte fra il 6-7 maggio. Ad allarmare la sala operativa della Polizia Provinciale è stato il proprietario stesso della pizzeria: il capriolo si era rifugiato nel parcheggio recintato del luogo pubblico. Gli Agenti del Nucleo Ittico Venatorio, arrivati sul posto subito dopo la richiesta di intervento, hanno incominciato le normali procedure per il recupero del capriolo, che si mostrava spaventato e con una ferita al labbro, provocata probabilmente dal contatto con la recinzione nel tentativo di scavalcarla. L’ungulato è stato recuperato con l’uso di reti e poi trasportato al Centro Recupero Animali Selvatici di Valpredina.

In questo periodo iniziano ad aumentare le richieste di interventi da parte di cittadini e istituzioni alla Polizia Provinciale per il soccorso di fauna selvatica in difficoltà. Per fornire preziose informazioni sulle modalità di approccio e di tutela della fauna la Provincia di Bergamo ha avviato un’apposita campagna informativa intitolata: “Se vuoi proteggerlo non toccarlo! Gli costerebbe la vita”. Le locandine del progetto informativo sono disponibili sia presso la Sala Operativa del Corpo di Polizia Provinciale, in via T.Tasso n°8, che sul sito internet della Provincia di Bergamo.

a.ceresoli

© riproduzione riservata