Sabato 30 Maggio 2009

Clandestino boliviano fermato
prima delle nozze: sarà espulso

Avrebbe dovuto sposarsi con una bergamasca di 66 anni. Ma è stato fermato dalla polizia locale e dalla polizia di Stato non appena si è presentato davanti al palazzo municipale di Bergamo, dove era in programma il matrimonio con il rito civile.

Si tratta di un boliviano di 29 anni che è stato condotto in questura per accertamenti e ora è in attesa di essere espulso dall'Italia. Le forze dell'ordine si erano messi sulle sue tracce controllando le pubblicazioni di nozze e scoprendo che era un clandestino. Il boliviano era stato colpito dal provvedimento di espulsione già a gennaio, mentre ad aprile era stato arrestato (legge Bossi-Fini). Inoltre era stato pizzicato per guida in stato di ebbrezza e senza patente.

Quando l'uomo è stato fermato, la promessa sposa non era ancora arrivata. Probabilmente era stata avvisata dell'imbarazzante situazione. Sarà sentita nei prossimi giorni in questura.



  

m.sanfilippo

© riproduzione riservata