Mercoledì 03 Giugno 2009

Treviglio, inaugurata la «Pet»
Ora si pensa alla 2ª Radioterapia

È stato inaugurato l'altra mattina, nel reparto di medicina nucleare dell’ospedale di Treviglio, la nuovissima apparecchiatura per eseguire la tomografia a emissione di positroni (o PET, dall'inglese Positron Emission Tomography), tecnica di medicina nucleare e di diagnostica medica che produce immagini tridimensionali o mappe dei processi funzionali all'interno del corpo, consentendo di confrontare la visione dinamica degli apparati e di ottenere dettagliate informazioni sui diversi distretti dsel nostro corpo.

L’apparecchiatura è stata ufficialmente attivata dopo il taglio del nastro avvenuto per mano del direttore generale dell’Azienda Ospedaliera di Treviglio, Cesare Ercole, del suo predecessore Andrea Mentasti, del vicesindaco di Caravaggio Ettore Pirovano e dell’assessore regionale alla Sanità, Luciano Bresciani.

La Pet/Tc è un macchinario ad alta tecnologia che porta a ottenere informazioni più complete e più precise, il cui costo complessivo, comprensivo dei lavori di posizionamento e di adeguamento dei locali in cui è stata posizionata, ammonta a un milione e 400 mila euro.


L’assessore regionale alla Sanità ha fatto anche una promessa al direttore generale Cesare Ercole, che chiede la realizzazione della seconda Radioterapia nell’ospedale di Treviglio, il cui costo è di 3 milioni e mezzo: «Nulla è impossibile e quindi basta studiare la fattibilità anche con le istituzioni presenti sul territorio».

a.ceresoli

© riproduzione riservata