Venerdì 05 Giugno 2009

La pubblicità de «La BiGi»:
evitare traduzioni improvvisate

«Evitiamo la solita figura degli italiani traduttori improvvisati di cinematografica memoria». È l'appello lanciato da un'agenzia di traduzioni di Bergamo che ha voluto verificare la correttezza delle frasi in sette lingue con le quali l'Atb lanciato la campagna per pubblicizzare il bike sharing «La BiGi».

Le frasi (quelle originali sono nell'allegato) sono state esaminate da traduttori professionali che hanno trovato qualche errore: alcuni gravi, specialmente per l'inglese e il russo.

Ecco il loro responso:
ARABO: QUASI OK - La scrittura della frase è però stata fatta a mano e non è al computer, come invece si è fatto per tutte le altre lingue. La traduzione letterale della frase araba è: Prendi la Bici e lascia da parte la moto e la macchina.

INGLESE: PESSIMO- La frase corretta, secondo il traduttore è: «Take the BiGi and leave your engine at home»

FRANCESE: SCARSO - La frase corretta secondo il traduttore: «Prenez la BiGi et laissez votre “moteur” à la maison»

RUSSO: PESSIMO

SPAGNOLO: ACCETTABILE - Viene suggerita la frase: «Coge la BiGi y deja en casa el motor»

TEDESCO: SUFFICIENTE - la frase suggerita è: Benutz Das „BiGi“ Und Lass Den Motor Zu Hause!»

E per la cronaca - secondo l'esperto - la traduzione in bergamasco è QUASI OK: è comprensibile anche se «ol mutur» è una parola che esce da una bergamaschizzazione un po' forzata.

r.clemente

© riproduzione riservata